> > Ragazzo di 18 anni morto per overdose da metadone assunto in casa: denunciato...

Ragazzo di 18 anni morto per overdose da metadone assunto in casa: denunciato il coinquilino

Ambulanza

Un ragazzo di 18 anni è morto in ospedale per overdose da metadone. Il suo coinquilino è stato denunciato.

Un ragazzo di 18 anni è morto in ospedale, nel padovano, per un’overdose da metadone, assunto nella sua abitazione.

Il suo coinquilino di 23 anni, che aveva preso il metadone al Sert, è stato denunciato. 

Ragazzo di 18 anni morto per overdose da metadone assunto in casa: denunciato il coinquilino

Un ragazzo di 18 anni è morto in ospedale per un’overdose da metadone. Nonostante le cure dei medici, non è riuscito a sopravvivere alla crisi del suo organismo, che è stata provocata da una dose letale di stupefacente, che gli avrebbe ceduto il suo coinquilino.

Il ragazzo, 23enne di origine romena come la vittima, è stato denunciato. Vlad Andrei Lacatus aveva solo 18 anni ed è morto a Cadoneghe, nel padovano. 

Una dose fatale di metadone

Il 18enne è arrivato all’ospedale di Padova in condizioni critiche e, prima di essere trasportato in ambulanza, i paramedici hanno cercato di rianimarlo nel suo appartamento in via Trilussa. Il quantitativo di metadone assunto, però, era eccessivo e ha reso impossibile ogni tentativo di salvarlo.

I Carabinieri hanno perquisito l’appartamento, rinvenendo dosi di hashis e boccette di metadone, piene a metà. Il coinquilino della vittima, di 23 anni, è stato denunciato perché avrebbe consegnato una dose fatale di metadone, ricevuto al Sert, al 18enne.