> > Ricci bocca della verità: "Al congresso Pd decideranno le correnti"

Ricci bocca della verità: "Al congresso Pd decideranno le correnti"

Matteo Ricci

Ricci bocca della verità: "Al congresso Pd decideranno le correnti", spallata alle presunzioni di novità sul successore in segreteria di Enrico Letta

Matteo Ricci bocca della verità: “Al congresso Pd decideranno le correnti”.

Il Il sindaco di Pesaro fa cadere il “velo di ipocrisia” e svela i meccanismi per le primarie. In alcune dichiarazioni Ricci ha detto: “Dobbiamo uscire dall’ipocrisia: alla fine conterà il voto tra gli iscritti nei circoli“. 

Ricci bocca della verità sulle correnti

Insomma, il sindaco di Pesaro ha dato una spallata alle presunzioni di novità del percorso di rinnovamento del Partito Democratico che sta selezionando i candidati alle primarie da cui uscirà il successore in segreteria di Enrico Letta.

A Repubblica Ricci ha spiegato: “Il fatto che vadano solo in due alle primarie comporta che sia il partito esistente, non quello del futuro, ad avere un peso sull’ascesa dei candidati”. Il Secolo spiega che quindi la decisione è ancora una volta delegata ai “kingmaker del congresso dem, più che gli iscritti”. 

Con i sindaci per “spostare il partito più a sinistra”

Cioè? “Sono i capataz, cioè i vari Franceschini, Orlando, Bettini.

Niente di strano, ci mancherebbe. Ma che almeno la si piantasse con la retorica delle primarie, della società civile e degli intellettuali”. Ricci ha aggiunto: “Per le candidature ufficiali c’è tempo fino al 27 gennaio“. E il primo cittadino dem di Pesaro ha intenzione di “riunire proprio i suoi colleghi primi cittadini intorno a 10 punti programmatici”. Con un obiettivo: “spostare più a sinistra, Il partito. Li porteremo in tour fino al 16 dicembre, quando ci sarà un evento nazionale a Roma“.