×

Rimini: barca contro gli scogli, recuperati i corpi dei dispersi

Condividi su Facebook

Sono quattro le vittime del naufragio di ieri a Rimini. Due le persone che si sono salvate.

La Guardia Costiera di Rimini ha recuperato stamattina i corpi delle tre persone, due uomini e una donna, disperse dopo il naufragio della barca a vela. L’incidente è avvenuto martedì 18 aprile nelle vicinanze del porto canale. Il corpo senza vita di uno degli uomini è stato ritrovato vicino all’imbarcazione.

Gli altri due erano incastrati tra gli scogli.

Il bilancio delle vittime aumenta in questo modo a quattro. La barca sulla quale si trovavano in sei si è schiantata sulla scogliera per le forti raffiche di vento che hanno interessato tutta la provincia romagnola. Due dei sei passeggeri sono stati tratti in salvo, ma avevano ferite molto gravi e sono stati condotti in codice rosso presso l’ospedale Infermi di Rimini.

La barca a vela di Rimini: ricostruzione dei fatti

La barca a vela di 12 metri si è schiantata sugli scogli all’altezza del locale Rock Island. Era partita dal porto di Marina di Ravenna con direzione Trapani, in Sicilia. Sull’imbarcazione c’erano in tutto sei persone di Bussolengo, nel Veronese. Tra di loro un padre di 65 anni con la figlia e il fidanzato di lei. Stando alle ricostruzioni, la barca si è schiantata contro la diga foranea proprio mentre stava tentando il rientro in porto a causa delle difficili condizioni del meteo.

Infatti per diverse ore molte raffiche di vento di oltre 70 km orari hanno imperversato in tutta la provincia di Rimini. Verso le 13 hanno perfino raggiunto la velocità di 90 chilometri orari.

L’equipaggio aveva chiesto via radio di poter attraccare. Era stata concessa l’autorizzazione, ma la corrente e le alte onde hanno ribaltato la barca contro gli scogli. Sul porto canale era presente un fotografo riminese che ha assistito alla scena e ha potuto prestare i primi soccorsi.

Ha quindi lanciato l’allarme alla Capitaneria di Porto. Una delle persone a bordo è stata subito trovata privo di vita. Era stata trascinata dalla corrente all’altezza della spiaggia libera di Rimini. Entrambi i due sopravvissuti, tratti in slavo dai vigili del fuoco, sono stati condotti all’ospedale di Rimini. I corpi dei tre dispersi sono invece stati trovati dopo una notte intera di ricerche.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.