Rocco Siffredi, rivelazioni choc sull’odore Cicciolina
Rocco Siffredi, rivelazioni choc sull’odore Cicciolina
Gossip e TV

Rocco Siffredi, rivelazioni choc sull’odore Cicciolina

Famosa foto
Rocco Siffredi

Rocco Siffredi, intervistato a Le Iene, ricorda quando ha lavorato con Cicciolina: un mito, ma puzzava di latte di capra per mantenersi giovane.

Rivelazioni che non ti aspetti da Rocco Siffredi su un mito (anche per lui) del cinema porno: Cicciolina. Intervistato a Le Iene Show – dove ha smentito di aver usato una crema miracolosa per ingrossare il pene -, l’attore hard ha raccontato che l’ancora più celebre collega, con la quale aveva lavorato ai propri esordi, aveva un odore che lui non riusciva a sopportare: quello di latte di capra. Niente da dire sulle “competenze professionali” dell’attrice, ma l’odore di capra proprio no, Siffredi ricorda ancora adesso quanto per lui fosse intollerabile.

Ha invece avuto parole di assoluta ammirazione per un altro mito del genere, Moana Pozzi, scomparsa per un tumore il 15 settembre del 1994 in un hotel Lione a soli 33 anni – sul suo decesso si sono rincorse per anni voci e speculazioni, tra cui quella secondo cui avrebbe contratto l’AIDS o che fosse ancora viva e fosse andata chissà dove –.

Le parole di Rocco Siffredi su Cicciolina

I due pornodivi

Rocco Siffredi non ha usato giri di parole su Ilona Staller: “Io ero quello che si masturbava davanti a Cicciolina, un mito.

Era fantastica ma utilizzava il latte di capra per restare giovane e io quell’odore non lo sopportavo, puzzava di latte. Lascia perdere”.

Vecchi rancori

Avevano litigato

In passato c’era stato un litigio tra i due pornodivi: nel febbraio 2015, mentre Rocco era naufrago allIsola dei Famosi, Cicciolina aveva rivelato che lui le avrebbe dato della “str …” durante un’intervista alla trasmissione La Zanzara di Giuseppe Cruciani su Radio 24 e quindi aveva preteso che le chiedesse scusa in diretta durante il reality – cosa che non è avvenuta -. La Staller aveva ricordato di aver lanciato lei, insieme a Riccardo Schicchi – defunto marito dell’ex pornodiva Eva Eva Henger, ungherese come Cicciolina -, Rocco Siffredi nel mondo del cinema erotico.

“Dovrebbe baciare il suolo che calpesto” – aveva detto di lui l’ex regina del porno, oggi 66enne -. “Era un poveraccio. L’abbiamo inventato io e Schicchi. Era un emerito sconosciuto quando ha iniziato con noi. Ora gioca a fare il grande sull’Isola dei Famosi e parla male alle mie spalle con i giornalisti”.

Inoltre l’aveva attaccato sostenendo che fosse invecchiato precocemente – “Sembra mio nonno”, aveva osservato, benchè abbia 13 anni in meno di lei – e perchè “pagava le tasse non in Italia ma in Ungheria” – di dove è originaria la moglie ed ex collega Rosza Tassi, pseudonimo Rosa Caracciolo -, ragion per cui aveva avuto problemi con il fisco italiano.

Le parole su Moana Pozzi

Miti del porno

Se Rocco Siffredi è stato piuttosto tranchant su Cicciolina, nella stessa intervista a Le Iene ha rivolto un pensiero di ammirazione alla defunta e celeberrima collega Moana Pozzi, dicendo: “Moana era di una classe ed una bellezza pazzesca e non sembrava affatto un’attrice a luci rosse”.

“Lancia” il primogenito Leonardo

Rocco e Lorenzo

Rocco Siffredi ha due figli, Lorenzo e Leonardo, il secondo dei quali è interessato a lavorare anche lui nell’ambito del cinema porno e con la benedizione del padre. Anzi, lavora già con lui, come l’attore hard ha detto a Le Iene – per ora come cameraman – e già in passato aveva affermato che il ragazzo ha anche più talento di lui.

(nella foto il primogenito Lorenzo)

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche