×

Salvo il cane caduto in un pozzo in Sicilia, l’allarme anche per i bambini

La bella notizia che arriva dalla provincia di Agrigento: è in salvo il cane caduto in un pozzo ma quella buca nel cortile di una scuola è pericolosa

Il cane all'interno del pozzo a Menfi

Una bella notizia che arriva dalla Sicilia: è salvo il cane che era caduto nel pozzo di un cortile a Menfi, in provincia di Agrigento, ma scatta l’allarme anche per l’incolumità dei bambini con quella voragine aperta e senza alcuna protezione.

I media locali spiegano che il povero randagio era precipitato nella buca e vi era rimasto per ore a guarire, ma ora è al sicuro in un rifugio di Santa Margherita di Belice, l’Oasi di Ohana

Salvo il cane caduto in un pozzo: la bella notizia del volontario dell’Oasi di Ohana

E proprio il volontario del rifugio in questione Mauro Buscemi, che aveva allertato i Vigili del Fuoco e consentito il salvataggio dell’amico peloso, ha dato le buona notizia.

Lo ha fatto con un post di sollievo e ringraziamento sulla pagina Facebook dell’associazione: “Il cane caduto nel pozzo del cortile delle scuole a Menfi è stato recuperato grazie all’intervento dei vigili del fuoco di Santa Margherita di Belice”. 

L’appello urgente: mettere in sicurezza quel pozzo di una scuola, potrebbero caderci dentro anche bambini

Si è trattato di un intervento congiunto a cui ha partecipato anche la polizia locale di Menfi.

E ancora, sulle condizioni dell’animale: “È al sicuro, non sembra avere fratture”. Poi il monito: “È urgentissimo mettere in sicurezza questo pozzo, è in una scuola e poteva tranquillamente finirci un bambino”. 

Due ore per salvare il povero cane grazie ai Vigili del Fuoco ed alla Polizia Municipale

Per salvare il cane ci sono volute due ore ma adesso l’animale sta bene e, come spiegato da Chiara Calasanzio dalla pagina Facebook del rifugio che gestisce, “sta bene”.

Nella sua struttura attualmente sono ospitati circa 130 pelosi: 100 cani e 30 cuccioli, tutti in cerca di una famiglia. Non salviamoli solo dai pozzi, salviamoli dalla solitudine.

Contents.media
Ultima ora