> > Sciopero autostrade: aree di servizio annunciano 72 ore di stop

Sciopero autostrade: aree di servizio annunciano 72 ore di stop

Aree di servizio

Sciopero autostradale di Faib, Fegica e Anisa: aree di servizio annunciano 72 ore no stop contro il sistema royalty

Comunicato ufficialmente alla Commissione per lo sciopero nei pubblici servizi, è ufficiale lo sciopero di Faib, Fegica e Anisa per 72 ore no stop sulle autostrade.

Partirà dalle ore 22 di martedì 13 dicembre 2022 e finirà alla stessa ora di venerdì 16, per esprimere il dissenso contro la mancata ristrutturazione delle Aree di servizio autostradali.

Faib, Fegica e Anisa contro la bozza di decreto interministeriale

I sindacati spiegano i moventi della protesta: «Non è prevista (nella bozza di decreto) alcuna razionalizzazione della rete per una maggiore efficienza». Lamentandosi del sistema royalty riproposto – a esclusivo vantaggio della rendita di posizione dei concessionari –, le tre sigle rivendicano una riforma regolatoria «che possa consentire recupero di economicità, finalizzato ad abbattere la differenza abnorme di prezzi tra viabilità ordinaria e autostradale».

Le organizzazioni chiedono di essere ascoltate

Le organizzazioni suddette parlano di uno stato di «assoluto degrado» per le aree di servizio autostradali, riferendosi sia ai prezzi dei carburanti sia a quelli della ristorazione, di gran lunga fuori mercato rispetto agli standard. Con questo sciopero auspicano di essere finalmente ascoltate dallo Stato, ricordando di aver già in precedenza inoltrato una denuncia analoga ai ministri del passato e dell’attuale governo, senza tuttavia aver ricevuto alcuna risposta né avuto possibilità di incontro.