Gara di solidarietà per Matilda, la bimba nata prematura
Gara di solidarietà per Matilda, la bimba nata prematura
Esteri

Gara di solidarietà per Matilda, la bimba nata prematura

matilda
matilda

La gara di solidarietà per Matilda, la bimba inglese nata prematura a Trento, è stata un successo e la piccola ora sta bene

La piccola Matilda è nata all’inizio di dicembre a Trento, mentre i suoi genitori inglesi si trovavano in vacanza in Italia. La bimba, però, è nata prematura di 15 settimane e al momento del parto pesava solo 600 grammi. Per questo motivo è stata immediatamente ricoverata. Per aiutare i genitori ad affrontare le spese, soprattutto in previsione del loro ritorno in Inghilterra, la nonna della piccola ha lanciato una raccolta fondi su gofundme.com. L’obiettivo era quello di raggiungere almeno 1500 sterline. La quota è però già superata grazie alla generosità di molte persone. La piccola Matilda ora pesa pesa 1 chilo e 80 grammi. Le sue condizioni migliorano di giorno in giorno. Tra due mesi, assicurano i medici, la piccola potrà lasciare l’ospedale.

prematura

Parto premature: cause e sintomi

Un parto pretermine, o parto prematuro, è quello il cui travaglio ha luogo tra la ventesima e la trentasettesima settimana di gestazione. Nel computo delle settimane, va considerato che la durata della maggior parte delle gravidanze è di circa quanta settimane.

Un neonato nato tra la 37esima e la 42esima settimana è invece considerato a termine. Il parto prematuro è la causa principale delle morti e malattie neonatali a lunga prognosi. Per questo motivo è importante che tutte le gestanti siano informate in maniera adeguata su tale argomento. Risulta pertanto fondamentale sapere quando il parto prematura può avvenire e che cosa si può fare per prevenirlo.

parto prematuro

Negli Stati Uniti il parto pretermine si verifica nel dodici per cento circa delle gravidanze, spesso per motivi non noti. In Italia le ultime statistiche parlano di 30-35mila nascite, delle quali circa seimila avvengono prima della 26esima settimana. Una gravidanza normale dovrebbe durare circa quaranta settimane, come detto prima. Infatti in questo lasso di tempo al bambino vengono associate le maggiori probabilità di nascere sano. Se invece il parto avviene tra la ventesima e la trentasettesima settimana, esso è considerato prematuro. I bambini prematuri rischiano di avere gravi problemi di salute.

Rischi della nascita prima del termine

A testimonianza di quanto detto, negli Stati Uniti si parla da qualche anno di “early term”, traducibile come “a termine anticipato”. Ciò vale per i bimbi nati nella 37esima o 38esima settimana, che vengono associati a qualche rischio in più rispetto a quelli nati a termine. La nascita prima del termine è la causa più comune di morte infantile e di disabilità a lungo termine nei bambini. Numerosi organi, tra cui cervello, polmoni e fegato, sono infatti ancora in via di sviluppo nelle ultime settimane di gravidanza. Per questo motivo, quanto prima avviene il parto, maggiore risulta essere il rischio di invalidità gravi o mortali.

Sfortunatamente esiste anche il rischio di problemi una volta cresciuti. Ad esempio si possono manifestare ritardi nello sviluppo e alcuni problemi dell’apprendimento. Gli effetti della nascita prematura possono essere davvero molto gravi e durare per tutta la vita. Ma per fortuna si verificano talvolta delle eccezioni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche