×

Sondaggio Swg, Fratelli d’Italia primo partito, il Pd supera la Lega

Sondaggio Swg, Fratelli d’Italia primo partito, il Pd supera la Lega: Meloni paga pegno alle vicende pre voto ma regge, Letta mette la freccia su Salvini

Giorgia Meloni al voto per le amministrative di Roma

Lo dice l’ultimo sondaggio Swg per il Tg La7: Fratelli d’Italia è di fatto il primo partito per gradimento in Italia, mentre il Partito Democratico conferma il trend di avvicinamento già emerso a metà settembre e supera la Lega. Il quadro del sondaggio Swg è chiaro ed è il seguente: Fratelli d’Italia perde lo 0,4% e si attesta al 20,7%

Fratelli d’Italia non avanza ma resta primo partito, Letta scavalca Salvini

Dal canto suo il Partito Democratico guadagna lo 0,5% e sale al 19,7%, lo fa scavalcando la Lega, che invece perde lo 0,2% e scende al 19,2%. Una nuovo piccola “sorpresa” è rappresentata nel sondaggio dalla crescita del Movimento 5 Stelle, che passa dal 16,4% al 16,6%.

Berlusconi “non tira più”: cala Forza Italia e Fratelli d’Italia resta primo partito

Così come pare una controtendenza rispetto al mainstream il fatto che scenda Forza Italia, che scivola dal 7% al 6,8%. Si registra poi un netto passo avanti di Azione, dal 3,9% al 4,1%.  E in termini di analisi spicciola? La sensazione è che Giorgia Meloni abbia pagato abbastanza pegno alla condotta non proprio lucidissima nelle settimane precedenti il voto amministrativo di Roma, ma che il trend generale di gradimento del suo partito ne abbia risentito poco. 

La Lega orfana dei suoi temi cari arranca e Fratelli d’Italia diventa primo partito 

Dal canto suo al Pd di Enrico Letta è bastato incassare il buon risultato alle amministrative per concretizzare un allungo sul Carroccio di Matteo Salvini che era in atto già da un mese. E la Lega? La strategia di lotta e di governo non paga e la sensazione è che il Carroccio salviniano, senza i suoi temi mainstream (migranti e sicurezza) e con Mario Draghi che non lascia spazi di manovra in esecutivo, stia arrancando ormai da tempo.

Contents.media
Ultima ora