×

Strage di Licata, Alessia aveva confidato all’amica le continue liti tra il papà e lo zio

Alessia Tardino, una delle vittime della strage di Licata, aveva confidato alla migliore amica le continue liti tra il padre e lo zio.

strage di licata alessia

Continuano ad emergere nuovi dettagli sulla strage di Licata in cui Angelo Tardino ha ucciso quattro familiari per poi togliersi a sua volta la vita: Alessia, una delle vittime e nipote del killer, aveva raccontato ad una sua amica le frequenti liti familiari.

Strage di Licata: Alessia aveva raccontato le liti all’amica

A rendere noto le confidenze della giovane è stata la sua insegnante di italiano Floriana Costanzo. Intervistata dall’Adnkronos, ha spiegato che ” parlando con i compagni ho saputo che aveva raccontato degli screzi tra suo padre e suo zio all’amica del cuore“.

Nessuno però avrebbe mai immaginato un epilogo simile a quello che si è effettivamente verificato, ovvero che il killer si recasse a casa del fratello per discutere i termini dell’eredità lasciata dal padre per poi sterminare la sua famiglia in seguito ad una discussione accesa.

Strage di Licata, Alessia aveva raccontato le liti all’amica: parla l’insegnante

Alessia aveva preso in mano le sorti della sua vita e stava decidendo cosa fare da grande, era decisa e capace di imporsi con il suo sguardo dolcissimo“, ha aggiunto l’insegnante che ha definito la sua famiglia come composta da “persone serene con bambini che avevano ottimi risultati a scuola e nulla che potesse far preoccupare“.

Secondo quanto emerso, la madre di Alessia avrebbe provato a rasserenare i figli riguardo le liti con lo zio minimizzando il tutto. Lo stesso aggressore aveva già minacciato il fratello Diego, che però aveva relegato tutto a parole dettate dalla rabbia senza pensare che un giorno avrebbe potuto fare sul serio.

Contents.media
Ultima ora