×

Sub si immerge con onde alte 3 metri e vento forte: salvato dopo due ore di ricerche

Si è immerso al largo di Capo D'Orso con vento a 80 km/h ed onde alte: un sub è stato tratto in salvo dopo due ore di ricerche. Era finito alla deriva

Sub alla deriva

Nonostante l’allerta meteo, raffiche di vento a 80 chilometri orari ed onde impetuose alte fino a tre metri, un sub ha pensato bene di immergersi salvo poi ritrovarsi 
impossibilitato ad uscire dall’acqua. La vicenda si è verificata nelle ore più critiche, dal punto di vista del maltempo, per buona parte dell’Italia investita dal vento forte 
che, in particolare sulla litoranea adriatica ha provocato enormi danni e disagi.

Condizioni meteo marine proibitive anche in Sardegna però ed è proprio quì, al largo di Capo d’Orso nel comune di Palau, che un uomo ha messo a repentaglio la sua vita per immergersi. L’allarme è stato lanciato da un locale centro Divinga dopo che il sub non ha più fatto rientro alla base. Sapendo che si era immerso e non ricevendo più sue notizie hanno allertato la Sala Operativa della Capitaneria di Porto in merito alla scomparsa e subito sono state avviate le ricerche utilizzando la motovedetta C.P.

870.

Sub alla deriva salvato dopo due ore di ricerche

Impresa non facile data la difficoltà, in quelle ore, di navigare in sicurezza a causa di onde estremamente alte e del vento forte e pericoloso. Gli uomini della Guardia 
Costiera de La Maddalena, con la collaborazione di una pattuglia terrestre, di un elicottero dei Vigili del Fuoco e del gommone del centro Diving hanno dunque avviato 
un’operazione piuttosto complessa ma dall’epilogo positivo.

È stato individuato dopo ben due ore di ricerche, data l’ampiezza del tratto di mare da perlustrare, fortunatamente in buone condizioni, al largo di Baja Sardinia, nel territorio di Arzachena. Spinto dalle onde e dalla corrente era infatti finito alla deriva.

L’appello della Capitaneria di Porto

A operazione di salvataggio conclusa la Capitaneria di Porto di La Maddalena ha rivolto un appello agli operatori nautici affinchè osservino “maggiore prudenza nello svolgimento delle proprie attività commerciali”, specialmente in giornate con condizioni meteo marine non favorevoli.

Non osservare queste semplici regole di comportamento infatti potrebbe, hanno specificato, “seriamente mettere a repentaglio la salvaguardia della vita umana”.

Contents.media
Ultima ora