> > Summit dei ministri dell'interno, arrivano le nuove regole Ue sui migranti

Summit dei ministri dell'interno, arrivano le nuove regole Ue sui migranti

Sui migranti ci sono nuove regole comuni in arrivo

Summit dei ministri dell'interno, arrivano le nuove regole Ue sui migranti a cominciare dalla piattaforma unica per i ricollocamenti volontari

C’è un esito comune dopo il summit dei ministri dell’Interno ed arrivano le nuove regole Ue sui migranti.

Lo scopo è “stabilire, in una cornice concordata a livello Ue, delle regole certe per i soggetti, anche privati, che operano nel Mediterraneo“. In sintesi questo è stato concordato secondo fonti di governo citate dall’AdnKronos. Fonti che sono “impegnate sul dossier migranti”.

Le nuove regole Ue sui migranti

Ma chi lo ha concordato? I presenti al Consiglio straordinario Ue Affari interni di Bruxelles. l Consiglio affari interni di ieri, 25 novembre, avrebbe fatto registrare un clima “diverso” rispetto a quello delle settimane scorse, nel piano del caso “Ocean Viking”, con lo scontro tra Italia ed il ministro Matteo Piantedosi ed Unione Europea sull’accoglienza dei migranti.

Il vicepresidente della Commissione europea responsabile per la migrazione, Margaritis Schinas, lo ha voluto spiegare al termine della riunione straordinaria dei ministri dell’Interno dei 27. 

Piattaforma per la ricollocazione volontaria

“Tutti i ministri dell’Interno, ha assicurato, hanno sostenuto il piano della Commissione europea con una ventina di misure, tra cui la riattivazione della piattaforma di ricollocazione volontaria, ponendo le basi per compiere progressi nella riunione di dicembre del Consiglio”.

E in chiosa “Questo tema non deve essere una questione che intossica la politica, dobbiamo portare la normalità nel dibattito e continuare a dimostrare che l’Europa è parte della soluzione”.