> > Tenta di uccidere a martellate il figlio malato e poi si suicida

Tenta di uccidere a martellate il figlio malato e poi si suicida

Indagini e rilievi sulla tragedia dei Carabinieri

Tenta di uccidere a martellate il figlio malato e poi si suicida: a fare la scoperta il fratello del ferito che ha subito allertato i soccorsi

Tragedia familiare in Emilia Romagna, dove un uomo tenta di uccidere a martellate il figlio malato e poi si suicida.

A Modena un 69enne ha prima provato a compiere il delitto e poi ha voluto farla finita. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto l’uomo ha dapprima provato, dopo aver impugnato un martello, di uccidere il figlio 38enne gravemente malato. 

Tenta di uccidere il figlio e poi si suicida

L’uomo avrebbe messo in atto questo tentativo mentre il figlio stava dormendo, poi si è reso all’improvviso conto del gesto agghiacciante che aveva appena compiuto e si è tolto la vita.

Il Resto del Carlino spiega che l’allarme è stato dato quando il fratello del ferito, rientrando a casa, si è reso conto di quello che era successo. Suo padre giaceva riverso a terra esanime e suo fratello era ferito al letto. 

Le indagini della polizia e la malattia della madre

Proprio quest’ultimo è stato subito portato all’ospedale di Baggiovara, dove si trova in Rianimazione. Sul posto carabinieri e polizia a cui è stata affidata l’indagine.

E secondo le risultanze di quanto accertato dagli agenti alla base del tentato omicidio e suicidio,  “potrebbe esserci stato l’aggravarsi delle condizioni di salute della moglie del 69enne, ricoverata in ospedale per una grave malattia”.