> > Tentativo di stupro in auto, donna salvata dalla polizia

Tentativo di stupro in auto, donna salvata dalla polizia

La polizia sventa un tentativo di stupro

Tentativo di stupro in auto, donna salvata dalla polizia, l’uomo si era abbassato i pantaloni e aveva afferrato la mano della ragazza

In Lombardia c’è stato un tentativo di stupro in auto ed a Voghera una donna è stata salvata dalla polizia ed ha pubblicato un post social in cui ha ripercorso la terribile vicenda.

Secondo il racconto la vittima era andata a prendere le sigarette ed un conoscente, un 60enne, l’ha invitata a salire. Ecco cosa è stato denunciato: “Ero andata a prendere le sigarette, mentre ne stavo fumando una fuori dal locale con un amico, sono stata avvicinata da una persona che conoscevo bene”. 

Stupro in auto, donna salvata dalla polizia

“Mi ha chiesto di salire in auto con lui perché doveva parlarmi di un problema di famiglia”.

E ancora: “Mi sono fidata e, anche un po’ preoccupata, ho accettato”. La 25enne vittima di questa brutale aggressione in provincia di Pavia ha spiegato che l’uomo si è abbassato i pantaloni e ha afferrato la mano della ragazza. “Ho fatto una videochiamata a tre, ho chiamato mio marito, mio padre e la polizia inviando tutte le posizioni. Volevo che qualcuno riuscisse a raggiungermi il più presto possibile, ma purtroppo l’uomo aveva capito che ero in contatto con la mia famiglia e dirigeva l’auto in tutti i punti in cui la connessione cadeva.

Così è stato più difficile”. 

L’arrivo del padre e degli agenti

Il padre ha raggiunto la ragazza che aveva anche trovato un taglierino in borsa. Con quello la donna ha “minacciato il 60enne ed è scesa dall’auto per correre tra le braccia del padre”, come spiega Il Giorno. Dell’aggressore si è occupata la polizia arrivata nel frattempo sul luogo del reato denunciato.