×

Terremoto a Norcia, una scossa di 3 gradi fa tornare i fantasmi di Amatrice

Terremoto a Norcia, una scossa di 3 gradi fa tornare i fantasmi di Amatrice: l'ipocentro è stato registrato a 10 chilometri di profondità

Scossa di magnitudo 3 a Norcia

Terremoto a Norcia, dove una scossa di magnitudo 3 nella scala di Richter è stata registrata alle 05:15 in provincia di Perugia. Dopo la scossa e a seguito di attento monitoraggio degli organi di vigilanza territoriali e dei governi cittadini non si segnalano danni a persone o cose.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il terremoto ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro a 4 km da Preci e a 12 da Norcia, una zona  tristemente nota per intensità, numero e frequenza di scosse.

Terremoto a Norcia: ipocentro a 10 chilometri

Nessun danno a persone o strutture dunque, tuttavia il sisma ha avuto una valenza “simbolica” non di poco conto.

Questo perché ha colpito praticamente le stesse zone distrutte dal devastante terremoto di magnitudo 6.5 che il 30 ottobre 2016 mise in ginocchio un’intera terra e intere popolazioni. La cittadina  simbolo di quell’orrore, Amatrice, si trova non molti chilometri a sud est dall’epicentro del sisma registrato stanotte, con il gradiente dei Monti Sibillini a “chiudere” una grossa area. 

La grande paura mai sopita del 2016 

La paura delle persone è tornata dunque in quel grosso “cratere sismico”, anche perché, sul versante dell’opera dell’uomo, purtroppo le testimonianze di quella devastazione e di ciò che fece alla gente sono ancora ben visibili: sia sotto forma di ricordi della distruzione che fu che di simboli dell’incuria che per molti ancora vige.

Contents.media
Ultima ora