Tipi di monitor per PC
Tipi di monitor per PC
Tecnologia

Tipi di monitor per PC

monitor

Il monitor è la parte fondamentale di qualsiasi pc senza la quale il computer non potrebbe funzionare. Scopri le varie tipologie di monitor presenti.

Un monitor da computer è il componente visuale dell’ intero sistema. Serve da interfaccia visto che aiuta l’utente a vedere il computer e le sue funzioni. Oggi esistono schermi di vari tipi e forme. Si distinguono monitor di tipi CRT, LCD e più recentemente si sono aggiunti gli schermi ad OLED.

Tipi di monitor

Un computer senza monitor è come un tavolo senza sedie. Assolutamente inutile. Il monitor infatti è una delle parti fondamentali di ogni computer e, nel corso degli anni, ha subito molte modifiche. Con l’avanzare della tecnologia infatti si è assistito a una vera e propria trasformazione del concetto di schermo. Prima infatti il monitor era poco considerato dagli esperti del settore mentre ora è diventato parte integrante e fondamentale del computer. Proprio per questo motivo, ovvero per venire incontro alle esigenze del più alto numero di persone, se ne stanno creando di moderni e molto tecnologici.

Tubo a raggi catodici (CRT)

Gli schermi CRT erano usati nei computer prodotti molti anni fa.

Sono considerati quelli maggiormente convenzionali. Si basano sullo stesso meccanismo usato per gli schermi televisivi a raggi catodici. Negli schermi CRT, le immagini sono formate da un flusso di elettroni ad alta energia proiettati su uno schermo fluorescente. Gli elettroni viaggiano dal catodo come un raggio e arrivano sullo schermo attraversando uno stretto tubo che collega le due estremità. Quando gli elettroni raggiungono i fosfori si formano le immagini. Uno dei vantaggi dei monitor CRT è la loro affidabilità. I monitor CRT sono diventati sempre più a schermo piatto cosicché danno meno riflessi.

Display a cristalli liquidi

Gli schermi LCD sono considerati i migliori per la loro risoluzione. Gli schermi LCD usano pixel monocromatici o strati di colori dove proiettare le immagini. I pixel, o gli strati di colori, sono organizzati mediante filtri polarizzati ed elettrodi trasparenti. Le immagini sono formate da pixel polarizzati o colori che vengono proiettati su uno strato di cristalli. La particolarità di questi schermi è rappresentata dal fatto che sono notevolmente compatti e molto leggeri.

Diodi organici a luce emittente (OLED)

Gli schermi OLED usano pixel di tipo OLED per proiettare immagini.

Questo tipo di schermo non necessita di retroilluminazione. I monitor OLED si basano sul fenomeno dell’ elettrofosforescenza. La corrente è utilizzata per illuminare gli elettrodi e stimolarli a produrre luce. Esistono sul mercato diversi computer che utilizzano schermi OLED che solitamente si presentano come molto sottili e luminosi.

IGZO

Questa tipologia di schermo, chiamata IGZO, è una delle più recenti utilizzate sul mercato. È stata scelta per l’esigenza di creare degli schermi maggiormente sottili e molto più luminosi rispetto a quelli in commercio. Sfortunatamente, a causa dell’elevato costo delle materie prime, ad oggi sono ancora pochissimi i computer che dispongono di questi schermi particolari.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche