> > Trovano un cadavere durante una battuta di caccia: potrebbe essere di un uomo...

Trovano un cadavere durante una battuta di caccia: potrebbe essere di un uomo scomparso nel 2021

Polizia al lavoro su uno scenario rurale

Trovano un cadavere durante una battuta di caccia: potrebbe essere quello di un tecnico di piattaforme petrolifere di cui non si ha più alcuna notizia

In Sardegna alcuni uomini trovano un cadavere durante una battuta di caccia e potrebbe essere di un uomo scomparso nel 2021.

I media spiegano che gli inquirenti sono al lavoro per capire se quei resti possano essere quelli dell’ingegner Alessandro Zaniboni

Trovano un cadavere durante una battuta di caccia

La battuta di caccia da cui è scaturito il ritrovamento aveva avuto come teatro il Supramonte ed immediatamente sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Tortolì e gli agenti del commissariato di polizia del posto. I resti dovranno essere sottoposti all’esame del Dna ma gli inquirenti non fanno mistero del convincimento che quello possa essere il cadavere di Alessandro Zaniboni, il geometra scomparso il 25 luglio di un anno fa dalla sua abitazione di Lotzorai.

La scomparsa dell’ingegnere petrolifero

Il 55enne di Gorizia era diventato quasi un “cold case” da quando si erano perse le tracce nell’estate del 2021. L’ingegnere specializzato in piattaforme petroliere era arrivato in Sardegna da Grado a seguito di un incarico professionale e pare fosse scomparso sul sentiero tra Bidonie e Codule. Nessuno aveva parlato di omicidio ma quella sparizione era comunque misteriosa. La sua auto era stata ritrovata in Ogliastra a circa 10 chilometri dalla sua abitazione.

A questo punto per conoscere la verità serve la “prova regina” del Dna.