×

Ucraina, Kiev: “Raccolto metà del grano, crisi mondiale”. Biden nega lanciarazzi a lunga gittata

Nel 2022 l'Ucraina produrrà la metà del grano dello scorso anno: intanto il presidente Zelensky lancia una raccolta di donazioni.

Bielorussia forze speciali confine

Mentre continua, seppur in difficoltà, l’offensiva russa in Ucraina, il governo di Kiev ha reso noto che nel 2022 sarà raccolto la metà del grano prodotto nel 2021: intanto Biden avrebbe negato l’invio di lanciarazzi a lunga gittata.

Solsky: “Raccolto metà del grano, sarà crisi mondiale”

Il ministro dell’agricoltura di Kiev Mykola Solsky ha infatti stimato che quest’anno l’Ucraina produrrà la metà del grano raccolto l’anno scorso. In un intervento all’Onu, lo stesso ha avvertito che a pagare il prezzo della guerra russa in Ucraina saranno “tutti i Paesi del mondo, a causa della carenza di grano”. Se quest’anno il raccolto sarà pari al 50% rispetto allo scorso anno, è anche perché la maggior parte della semina è avvenuta nelle regioni orientali e meridionali, proprio dove si combatte.

Biden nega lanciarazzi a lunga gittata

Joe Biden resiste alle pressanti richieste di Kiev di ottenere sistemi lanciarazzi a lunga gittata, nel timore che possano essere usati per lanciare attacchi in territorio russo espandendo e prolungando il conflitto in Ucraina. A scriverlo è Politico citando tre persone a conoscenza del dossier. Per contrastare l’artiglieria pesante russa nel Donbass, Kiev in particolare chiede da tempo la fornitura di lanciarazzi multipli Mlrs, il sistema più pesante, complesso e potente sviluppato in tale categoria d’armamenti dall’industria occidentale.

Zelensky lancia raccolta donazioni

Nel consueto discorso notturno alla nazione, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato l’iniziativa UNITED24, principale strumento per raccogliere donazioni a sostegno del Paese. I fondi saranno trasferiti nei conti ufficiali della Banca nazionale ucraina per rispondere alle esigenze più urgenti. “Lo Stato ha bisogno di questa piattaforma ora, che consente di raccogliere fondi per sostenere l’Ucraina. Chiunque nel mondo, con un solo click, può contribuire alla nostra vittoria”, ha affermato.

Il primo appuntamento a sostegno di UNITED24 si svolgerà l’8 giugno con un’asta a Londra.

Contents.media
Ultima ora