> > Un mese in meno di reddito di cittadinanza: il nuovo taglio del Governo

Un mese in meno di reddito di cittadinanza: il nuovo taglio del Governo

Meloni Giorgia

Il governo vuole abbassare da otto a sette mesi il reddito di cittadinanza: meno sostegno agli occupabili per liberare ulteriori risorse

Nuovo taglio in arrivo da parte del Governo Meloni al reddito di cittadinanza: un mese in meno.

È previsto per il prossimo agosto 2023, ma non è da escludersi che possa partire prima.

Si accorcia a sette mesi il sostegno agli occupabili

È il deputato di Forza Italia Roberto Pella a dare la notizia dell’ulteriore taglio: la proposta di ridurre il sostegno agli occupabili da otto a sette mesi «è stata discussa ieri nella riunione di maggioranza ed è molto probabile che accada, perché questo consentirebbe di liberare ulteriori risorse per circa 200 milioni, che ovviamente andrebbero ad aggiungersi a quelle della manovra e a quelle che sono anche disposizione del Parlamento».

Può cambiare la vita a 4 famiglie su 10

Si tratta di un aspetto dai risvolti estremamente tangibili, poiché in grado di cambiare le condizioni di 4 famiglie su 10 tra coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza. Pensata dal Governo Meloni per facilitare il reperimento di ulteriori fondi – sulla base anche delle pressioni da parte dei partiti di maggioranza per l’inserimento di una serie di misure che richiedono nuove casse da cui attingere –, tiene conto di un tesoretto per così dire simbolico, di circa mezzo miliardo di euro, previsto dall’esecutivo per emendare la manovra.