×

Vaccino Moderna anche per i ragazzi tra i 12 e i 17 anni: via libera dall’Ema

Arriva l'ok per la somministrazione del vaccino Moderna per gli adolescenti. È il secondo vaccino per questa fascia d'età, dopo Pfizer.

Anche Moderna autorizzato dall'Ema per i ragazzi tra 12 e 17 anni

Semaforo verde degli esperti dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) al vaccino antiCovid Moderna per gli adolescenti dai 12 ai 17 anni in Ue.

Vaccino Moderna, arriva l’ok dell’Ema per gli adolescenti

Il vaccino Covid-19 Spikevax in questo modo diventa il secondo vaccino autorizzato per l’uso adolescenziale nell’Unione Europea, dopo Pfizer.

La stessa Agenzia europea dei medicinali afferma che:

“L’uso del vaccino, marcato Spikevax, sarà lo stesso nei minori dai 12 ai 17 anni come nelle persone di età pari o superiore a 18 anni”.

Vaccino Moderna, arriva l’ok dell’Ema per gli adolescenti: somministrazione ed effetti collaterali

Ma come funzionerà la somministrazione del vaccino negli adolescenti? Il vaccino Spikevax verrà somministrato sempre con due iniezioni a distanza di quattro settimane, proprio come accade per gli over 18.

Nel frattempo, in una ricerca, che ha coinvolto 3.732 giovanissimi tra 12 e 17 anni, sono stati esaminati gli effetti di Spikevax. Lo studio ha mostrato che il vaccino ha prodotto una risposta anticorpale comparabile a quella osservata nei giovani adulti tra 18 e 25 anni:

“Lo studio ha mostrato che Spikevax ha prodotto una risposta anticorpale comparabile nei giovani di età compresa tra 12 e 17 anni a quella osservata nei giovani adulti di età compresa tra 18 e 25 anni (misurata dal livello di anticorpi contro Sars-CoV-2). Inoltre, nessuno dei 2.163 bambini che hanno ricevuto il vaccino ha sviluppato il Covid-19 rispetto a quattro dei 1.073 bambini a cui è stata somministrata un’iniezione fittizia”.

Dunque, sono stati questi i risultati che hanno consentito al Comitato per i medicinali umani di arrivare alla conclusione che l’efficacia del vaccino Spikevax nei soggetti di età compresa tra 12 e 17 anni si avvicina molto a quella negli adulti. Gli effetti indesiderati più comuni sono simili a quelli riscontrati nelle persone di età pari o superiore a 18 anni. Per cui si parla di dolore e gonfiore nel sito di iniezione, spossatezza , mal di testa, dolori muscolari e articolari, linfonodi ingrossati, brividi, nausea, vomito e febbre. 

Vaccino Moderna, arriva l’ok dell’Ema per gli adolescenti: positivo passo avanti 

Un via libera che arriva in un momento estramamente delicato della pandemia, considerando che con la variante Delta, divenuta predominante anche in Italia, i numeri dei positivi sono in crescita. Senza dimenticare la ripresa delle scuole all’orizzonte.

Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna, ha detto che:

“La raccomandazione del Chmp di autorizzare il nostro vaccino per l’uso in soggetti di 12 anni e più nell’Unione Europea è un positivo passo in avanti verso l’autorizzazione del nostro vaccino in questa fascia di età. Mentre aiutiamo a combattere la pandemia, speriamo di essere in grado di aiutare gli adolescenti a tornare a scuola in sicurezza questo autunno”.

Contents.media
Ultima ora