×

Veneto, mascherine all’aperto e test ai medici ogni 4 giorni fino al 16 gennaio

Covid, il Veneto da lunedì passerà in zona gialla. Nel frattempo, un'ordinanza impone l'obbligo di mascherina all'aperto fino al 16 gennaio

veneto contagi

La regione Veneto corre ai ripari: firmata un’ordinanza valida fino al 16 gennaio 2022 che impone l’obbligo all’aperto della mascherina e una stretta sui controlli per il personale socio-sanitario.

Covid, Veneto in zona gialla da lunedì

La situazione contagi e ricoveri in Veneto è piuttosto seria. Ad annunciarlo era stato lo stesso governatore Luca Zaia, che aveva predetto il cambio di fascia:

«Abbiamo un’incidenza settimanale di circa 450 casi su 100mila abitanti, è un’incidenza alta. Abbiamo il 12,8% di tasso di occupazione delle terapie intensive. Entrambi i parametri sono da zona gialla. Siamo appesi alla zona bianca per l’occupazione dell’area medica: siamo al 13,7%, a 1,3% dalla soglia della gialla».

Covid, il Veneto anticipa il cambio fascia

In virtù di questi dati, da lunedì, il Veneto passerà in zona gialla, accompagnato da Liguria, Marche e Provincia Autonoma di Trento. Le regioni in questa fascia saranno così 7, perché Calabria, Trento e Friuli Venezia-Giulia lo erano già.

La Regione però non vuole aspettare il 20 dicembre per prendere precauzione: è già stata firmata un’ordinanza che introduce misure restrittive e di prevenzione più rigide, che resterà in vigore fino al 16 gennaio.

Covid, in Veneto mascherina all’aperto e test ogni 4 giorni

Con questa nuova ordinanza – che enterà in vigore dalla mezzanotte di oggi – la mascherina diventerà obbligatoria sempre all’aperto, a eccezione dei bambini sotto i 6 anni e i soggetti con patologie e disabilità.

Inoltre, per gli operatori sanitari e socio-sanitari, viene aumentata a 4 giorni la frequenza dei test per lo screening (finora era ogni 10 giorni), indipendentemente dallo stato di vaccinazione.

Contents.media
Ultima ora