×

Venezia, “gioco” folle: selfie sulla carreggiata dedicata alle auto

default featured image 3 1200x900 768x576

Un “gioco”, una idea davvero folle sta prendendo piede, sta dilagando. Il gioco ha avuto luogo a Spinea, in provincia di Venezia, dove alcuni giovani si sdraiano sulla carreggiata scattandosi selfie man mano che arrivano le auto. Un gioco terribile per il quale si rischia la vita.

Non si sa quali siano i motivi dietro a questi gesti considerati folli ed estremi. Non si sa se i giovani lo facciano per scommessa o semplicemente per divertirsi, ma sicuramente è qualcosa di tremendo e davvero folle che contagia sempre più giovani. Proprio a Spinea, alcuni minorenni sono stati ripresi mentre erano in mezzo alla carreggiata dedicata ai veicoli intenti a farsi un selfie. Man mano che le macchine sopraggiungono, i giovani si scattano il selfie scampando così al pericolo.

Un “gioco” in cui a vincere è chi resiste di più.

Queste segnalazioni sono giunte ai carabinieri di Spinea che starebbero monitorando la situazione e capire cosa stia accadendo ai giovanissimi, per la maggior parte minorenni, trascinati in questo gioco folle. Un gioco in cui bisogna sdraiarsi in mezzo alla carreggiata, scattare il selfie all’arrivo delle auto o delle moto e scappare prima dello schianto.

Su Facebook un testimone ha avvertito cosa stava succedendo vedendo l’assurdo comportamento di questi giovani.

Questi gesti sono accaduti venerdì a Spinea, nei pressi della scuola media Ungaretti. Ecco cosa ha dichiarato l’automobilista in merito a quanto visto. “Erano dei ragazzini con la cartella usciti da scuola e si distendevano in mezzo alla strada per farsi le foto con le macchine che erano costrette a frenare di colpo.

L’automobilista ha poi contattato i carabinieri preoccupato da quanto stava accadendo. “I carabinieri mi hanno consigliato di avvisare sempre quando vediamo queste cose.

È un attimo che un’automobilista vada più veloce o sia distratto”. L’obiettivo di questo gioco davvero pericoloso è verificare chi ha maggiore coraggio ed è pronto a sfidare il pericolo.

In base a quanto successo, i carabinieri hanno aperto una inchiesta per capire cosa stia succedendo e l’esatta dinamica del gioco. Dopo gli scatti, i selfie sui binari in arrivo del treno, sui vagoni o sul tetto dei treni, questa è sicuramente l’ennesimo pericolo a cui vanno incontro moltissimi giovani. Un gioco che rischia di diffondersi sempre più spesso creando danni e incidenti, oltre che vittime. Gli automobilisti, che si sono trovati davanti i due giovani, hanno deciso di farlo sapere per mettere in salvo altre persone ed evitare vittime.

Sdraiati-in-strada-670x274

Contents.media
Ultima ora