> > Volterra dice addio al "suo" Genuino Del Duca

Volterra dice addio al "suo" Genuino Del Duca

Genuino Del Duca

Addio ad un ex carabiniere che aveva creato un "piccolo impero eno-gastronomico": la darà Volterra all'imprenditore Genuino Del Duca

Toscana in lutto con la città di Volterra in particolare che dice addio al “suo” Genuino Del Duca.

Le condoglianze di Confcommercio per la scomparsa dello straordinario ristoratore sono il suggello alla stima ed all’affetto che il noto imprenditore locale aveva saputo generare in tutte le persone della sua comunità ed oltre. 

Addio a Genuino Del Duca

I media spiegano che Confcommercio esprime le più sincere condoglianze per la scomparsa di Genuino Del Duca. Il dolore per la morte di quello straordinario imprenditore e grande ristoratore di Volterra è tangibile.

Ad esprimerlo in particolare il presidente Stefano Maestri Accesi e il direttore Federico Pieragnoli: “Siamo vicini ai suoi familiari, alla moglie Ivana, ai figli Claudia e Riccardo. Una perdita per tutti”. Ricordare la figura di Genuino Del Duca, deceduto nella nottata a cavalo fra il 16 e il 17 dicembre, era molto più che un dovere.  

L’ex carabiniere che ha creato un “impero”

Sergio Brizi, ristoratore e presidente di Confcommercio Volterra, ha detto: “Per me è stato un vero e proprio fulmine a ciel sereno, eravamo molto amici, ci frequentavamo.

L’ho sentito ieri appunto al telefono, era tranquillo, aspettava di uscire dall’ospedale per andarci a fare un buon spaghetto. Davvero non me ne capacito. Un combattente, partito da carabiniere aveva creato un piccolo impero in ambito eno-gastronomico. Ci mancherà”.