Al mare col fucile, la verità sulla soldatessa israeliana in bikini: anche gli uomini armati in spiaggia

Attualità

Al mare col fucile, la verità sulla soldatessa israeliana in bikini: anche gli uomini armati in spiaggia

20120715-101131.jpg

Tel Aviv – in questi giorni sta facendo il giro del web la foto di una ragazza in bikini, armata di fucile, su una spiaggia di Tel Aviv. In tanti si chiedono cosa ci faccia una bella ragazza armata al mare. Ebbene, sappiate che non è l’unica foto dove si può ammirare una bellezza locale armata. Noi abbiamo altre foto a testimonianza. Oltretutto non sono solo le donne ad aggirarsi armate per strada, anche i ragazzi lo fanno. C’è chi ha spiegato la cosa asserendo che i militati israeliani (donne e uomini devono prestare obbligatoriamente il servizio militare per due anni) devono custodire la loro arma, ne sono responsabili per tutto il periodo della leva e se dovesse accadere qualcosa al fucile, ne sarebbero responsabili e puniti con il carcere. La verità, probabilmente, è un altra. L’Israele, da tempo, sta “lavorando” alla sua immagine. Per fare questo ha utilizzato soldatesse (e a quanto pare soldati) modelle non professioniste, fotografandole in bikini.

La spiegazione la fornisce il PR and Media Deputy Director Aviv Sharon a Ibn Live

Vogliamo mostrare al mondo che in Israele non c’è solo la guerra. L’immagine d’Israele non è solo uomini armati in uniforme o ebrei ortodossi vestiti di nero. Ci sono anche belle ragazze.

Ortal Katz, una delle modelle non professioniste coinvolte nella campagna pubblicitaria ha detto

Tutto il mondo sa che Israele è la “Terra Santa”. Le persone devono sapere che c’è altro in Israele. É un modo per dire ai turisti di venire qui.

20120715-101144.jpg

20120715-101152.jpg

20120715-101205.jpg

20120715-101217.jpg

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche