Argentario: i 10 posti da non perdere - Notizie.it

Argentario: i 10 posti da non perdere

Viaggi

Argentario: i 10 posti da non perdere

Se ancora non sai dove andare questa estate, sappi che l'Argentario è la meta ideale. Qui trovi una serie di 10 posti da non perdere per il tuo viaggio.

L’Argentario ti saprà sicuramente sorprendere per il suo mare turchese, la sua bellezza naturale e le sue calette. Nel caso non sapessi ancora dove andare per le tue ferie, sicuramente dopo aver letto questo articolo, capirai che l’Argentario è la meta ideale. Ecco i 10 luoghi da non perderti assolutamente e che meritano la pena di essere visti.

Inutile parlare dell’Argentario senza nominare il suo mare e le sue spiagge.

1935621_148112140249_966152_n

1. Le spiagge di Giannella e Feniglia:

Sono due spiagge facenti parte della Laguna di Orbetello, a nord e a sud, sono due spiagge di sabbia con stabilimenti adatti alle famiglie. Puoi anche camminare per una delle calette presenti con l’acqua trasparente, la bellezza naturale. Tra tutte le calette, sono due quelle da segnalare: la Cala Grande, piena di barca e la Cala del Gesso con un percorso impervio e lungo, ma il luogo ne vale davvero la pena.

L’acqua è color turchese e vale la pena perdersi nelle sue acque.

15220195_627681687413484_7815055674651498050_n

2. Porto Ercole Vecchia:

Si trova nel lato meridionale dell’Argentario. Un borgo che è stato sotto il dominio spagnolo per molto tempo dove è morto il pittore Caravaggio. La parte nuova si caratterizza per bar e ristoranti. Se si fa una passeggiata tra i suoi vicoli, le sue viuzze, i suoi luoghi, sarete attratti da un posto incantevole, meta di tantissimi pescatori che qui vengono a pescare.

18557236_1687983994564040_7293261670049920657_n

3. Porto Santo Stefano:

E’ la sede del Comune dell’Argentario e del porto. Da qui partono le navi e le imbarcazioni per l’Isola del Giglio e quella di Giannutri. Ottimo per la passeggiata lungomare, l’aperitivo, l’acquario. L’acquario è aperto tutto l’anno con i seguenti orari: il venerdì dalle 15 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10,30 alle 12 e dalle 15 alle 19. Il costo dei biglietti è di 5 Euro per l’intero e di 2 Euro per il ridotto.

15326351_1479821698709830_8145612214838538691_n

4.

Laguna di Orbetello:

Una area straordinaria, ma molto umida. Un Patrimonio naturale del WWF e una oasi naturalistica. Una area ricca di biodiversità. Proprio qui tantissimi uccelli migrano. Inoltre, sono tantissimi gli uccelli che si possono ammirare: si va dai fenicotteri agli aironi sino ai cenerini compreso il falco pescatore. Nel caso avessi dei bambini, è una esperienza meravigliosa per loro.

18274698_656392971235152_5325618075264693036_n

5. Tamalone:

Nel caso arrivassi da Grosseto e poi procedi da Roma, ti troverai a Talamone, un paese molto pittoresco. Il paese si trova all’estremità del Parco della Maremma. La rocca domina il mare fino all’Argentario. Il paese è circondato da mura medievali ed è ottimo per passeggiare. Vi sono anche un porticciolo e spiagge attrezzate.

12313672_892194557543627_3791349953886006387_n

6. Ansedonia:

Sempre arrivando da Grosseto o da Roma, potreste visitare un paesino, come Ansedonia. Una località di villeggiatura balneare. Nella parte alta della città puoi ammirare le rovine della città di Cosa. La città possiede anche un museo aperto tutti i giorni dalle 10,15 sino alle 18 dal 1 aprile al 24 ottobre.

Durante i mesi invernali, l’orario è dalle 8,30 alle 16,30. Il biglietto costa 2 Euro e il ridotto 1 Euro.

14264881_1840764509485803_2183182251552690883_n

7. Il Giardino dei Tarocchi:

da come puoi vedere dall’immagine sopra, ti puoi rendere conto di che tipo di giardino sia. Siamo a Capalbio, in Maremma. Chi ha visitato il Parc Guell a Barcellona sa di cosa si parla e qualcosa può intravederlo qui. Negli anni 50, Niki si reca a Barcellona e rimane talmente affascinata dal Parc Guell ad opera di Gaudì da volerne creare uno anche in Toscana. Ecco che nasce il Giardino dei Tarocchi, un luogo, una oasi di pace e di serenità per chiunque voglia ammirarlo. In questo giardino si trovano tantissime piante: dagli allori ai rosmarini, oltre a tantissime sculture e statue che raffigurano gli archi maggiori dei Tarocchi. Vedrai l’imperatrice, l’imperatore, l’impiccato, il Papa, insomma, tutte le figure del mondo dei Tarocchi.

Nella foto sopra puoi vedere la Ruota della Fortuna, la Papessa e il Mago. L’entrata al giardino è gratuita ogni primo sabato del mese, mentre per gli altri giorni il costo del biglietto è di 10,50 Euro per adulti e 6 Euro per i bambini.

375060_507754859289649_1783944586_n

8. Forti spagnoli:

Sono delle vere e proprie fortezze costruite nel Medioevo e rafforzate dagli spagnoli. Sono luoghi visti come strumento di difesa e di protezione. Sono tutte visitabili gratuitamente. Tra i forti spagnoli, si possono ammirare quelli di Rocca Spagnola a Porto Ercole. Forte Stella, che puoi raggiungere lungo la strada panoramica e seguendo le indicazioni, l’ultimo è Fortezza Spagnola.

16991847_1242468279175256_8485407393425162135_o

9. Trekking nel Parco della Maremma:

Se ami il trekking e le escursioni, non perderti un percorso nel Parco della Maremma. Tra i comuni di Grosseto, Talamone e Magliano, si accede a questo parco ricco di olivi. Inoltre, puoi visitare l’Abbazia di San Rabano, con le torri antisaracene, oltre alla Cala di Forno e alla spiaggia del Parco.

67713_672519706092683_1844765797_n

10.

La campagna toscana e il paese di Magliano:

Se sei un amante della natura, ricordati di fare un giro nella campagna toscana che ti sorprenderà con le sue morbide colline, i suoi casolari e i suoi borghi. Tra tutti i borghi puoi visitare quello di Magliano, con le mura medievali ancora conservate. Oltre a questo borgo, puoi visitare anche quello di Pereta.

island-lily-2136759_960_720

Isola del Giglio:

Nel caso ti avanzasse tempo, sappi che non puoi assolutamente perdere la possibilità di visitare l’Isola del Giglio. Una isola che ti sorprenderà per il colore delle sue acque turchesi, per i suoi borghi. Inoltre, puoi anche prendere il traghetto e approfittarne per solcare quelle acque. Sicuramente una esperienza di cui non ti pentirai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche