Come attivare Tethering con Wind

Tecnologia

Come attivare Tethering con Wind

Tethering

La funzione Tethering permette di trasformare il tuo smartphone in un router wi-fi ed è molto semplice da attivare per i clienti Wind!

Il termine Tethering, che può essere tradotto con “incatenamento”, indica un processo che consente di utilizzare un dispositivo mobile (principalmente uno smartphone) come se fosse un router wi-fi, in modo che altri dispositivi possano accedere alla rete sfruttando la sua connessione. Se non hai mai utilizzato questa utile funzione e sei un utente Wind, in questo articolo potrai trovare tutto ciò che devi sapere per attivare correttamente il Tethering e sfruttarne nel modo migliore le numerose potenzialità. Dopo aver appreso i semplici passaggi necessari per l’attivazione, vedrai che ti troverai a utilizzare questa tecnica davvero molto spesso!

L’utilità del Tethering

Il Tethering è una delle funzioni più utili e suggestive per tutti coloro che cercano un modo pratico per connettersi alla rete in mobilità. Infatti permette di avere pieno accesso alla rete in qualunque circostanza! Chi possiede uno smartphone può già navigare comodamente in qualunque luogo che sia coperto dalla rete del proprio operatore, a patto di attivare una tariffa che metta a disposizione un certo numero di giga.

Ma come fare per connettersi tramite il pc se non si è in casa o se ci si trova in viaggio e si vuole risparmiare sui costi? Molti hotel mettono a disposizione una rete wi-fi, ma si tratta spesso di un servizio a pagamento. Molto meglio sfruttare il piano tariffario del tuo smartphone, che di fatto pagheresti comunque!

Per esempio se sei in treno e hai bisogno di utilizzare il computer ma non puoi connetterti al wi-fi puoi ricorrere al Tethering, che estenderà la rete del tuo smartphone in modo da consentirti di lavorare al pc senza nessun problema. Una vera e propria comodità per chi è spesso fuori casa! L’importante, ovviamente, è avere a disposizione un buon piano tariffario per quanto riguarda internet; altrimenti si rischia di utilizzare in un lampo tutti i giga disponibili e spendere parecchio senza nemmeno accorgersene.

Come funziona

In situazioni come quelle che abbiamo appena elencato il Tethering ci viene in soccorso e ci consente di poter convertire il nostro dispositivo mobile in un router wi-fi, condividendo il traffico dati del piano telefonico con altri dispositivi come pc, tablet o altri smartphone (per esempio quello di un amico che ha finito i giga a disposizione). Esistono due sistemi per utilizzare il Tethering, a seconda che si abbia a disposizione un cavo usb oppure no.

Vediamo come fare!

Con o senza cavo usb

Il sistema più immediato è connettere i due dispositivi con un semplice cavo. Infatti con questo sistema il cellulare può essere modificato e diventare l’equivalente di una chiavetta internet a tutti gli effetti, semplicemente collegando il pc al telefono mediante cavo usb. Naturalmente in questo modo la rete verrà condivisa con un unico dispositivo, quindi è un sistema comodo se si sta viaggiando e si vuole utilizzare il proprio computer per lavorare. Tuttavia con delle semplici procedure puoi anche trasformare il tuo smartphone in un dispositivo che può fornire una connessione a internet a un intero gruppo di amici o parenti che magari viaggiano insieme a te.

La seconda opzione, quella senza cavo, è una soluzione decisamente economica, perché ci consente di pagare un unico piano telefonico, pur navigando tutti. L’unica condizione per poter navigare con il Tethering è quella di avere a disposizione un cellulare che supporta questa funzionalità; inoltre naturalmente il nostro operatore telefonico deve consentire di poter usufruire di questo particolare servizio.

Per esempio il gestore Wind consente di poter navigare in Tethering, cosi come Poste Mobile, mentre con Vodafone e Tim è necessario verificare se il piano che si è scelto supporti questa opzione. Nel dubbio, la cosa migliore da fare è sempre rivolgerti al servizio clienti del tuo gestore telefonico.

Configurare l’APN

Per potersi connettere in Tethering con Wind occorre configurare adeguatamente l’APN. Ma che cos’è esattamente l’APN? La sigla sta per Access Point Name, cioè indica il nome del punto di accesso per le reti. In pratica si tratta dell’insieme di impostazioni che consentono di stabilire una connessione tra internet e la rete offerta dal proprio gestore telefonico (in questo caso Wind). Configurare correttamente l’APN è quindi indispensabile per poter navigare dal proprio smartphone in ogni situazione e, di conseguenza, anche per poter attivare il Tethering.

Le modalità di configurazione variano a seconda che si tratti di un dispositivo Android o Apple e la grafica può cambiare anche in base al modello del telefono, perciò la cosa migliore è cercare delle istruzioni specifiche relative al proprio smartphone oppure rivolgersi a una persona esperta nel settore.

In ogni caso, se non hai problemi evita di toccare queste impostazioni: rischieresti solo di complicare la situazione e di creare problemi inutili! Quindi se vuoi usare il sistema del Tethering limitati a seguire le indicazioni che trovi di seguito e, se qualcosa non funziona correttamente, rivolgiti a qualcuno che possa sistemare manualmente le impostazioni APN del tuo telefono.

Iphone e Android

Se il tuo telefono è un Iphone, accedi alle impostazioni del telefono e attiva la connessione dati. Nelle impostazioni, scorriamo fino alla voce Hotspot personale (si tratta di una delle prime voci) e procediamo all’abilitazione. Ti basterà attivare l’interruttore che si trova in alto, accanto alla scritta Hotspot. Se non riesci a evidenziare la voce Hotspot personale in modo che l’interruttore diventi verde, allora è possibile che non sia stato impostato correttamente l’APN.

Per i device Android la procedura è quasi analoga. Andiamo alle impostazioni e selezioniamo Tethering e Router WI-FI, cliccando su questa voce.

La funzione sarà attivabile spostando semplicemente la levetta da sinistra verso destra. Come vedi, il gioco è fatto! Adesso la tua rete è condivisa e i tuoi amici potranno utilizzarla senza nessun problema. Quando non vuoi più utilizzare il Tethering ti basterà disattivare la funzione tramite la stessa levetta, per poi riattivarla quando ne avrai nuovamente bisogno. Insomma, si tratta di un trucchetto davvero semplice ma che sicuramente sfrutterai molto spesso quando non sei a casa o in ufficio. Buona navigazione!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche