Bologna – Roma: tutti al top della forma COMMENTA  

Bologna – Roma: tutti al top della forma COMMENTA  

Finalmente abbiamo visto la Roma di Luis Enrique. E se questa è la sua Roma, allora non possiamo davvero lamentarci.
Finora nessuna squadra di serie A aveva dominato il campo in modo così netto. Non c’è un ambito in cui il Bologna – una squadra di tutto rispetto – non si sia fatto sorpassare. Non solo possesso palla e palleggio, ma anche forma atletica, pressing, occasioni davanti alla porta, ma soprattutto soluzioni estetiche che non si vedevano da tempo: deliziose verticalizzazioni – non solo da Totti -, gioco di prima, colpi di tacco e tocchi di una delicatezza sopraffina.

Tutto questo, considerando che una decina di giorni fa il Milan non era riuscito ad andare oltre lo zero a zero al Dall’Ara di Bologna.


Sicuramente alla guida di questo risveglio ci sono i due simboli di questa Roma: Totti e De Rossi. Sono imprescindibili, toccano un’infinità di palloni e tengono in piedi la squadra anche fuori.

Il capitano sforna assist a ripetizione, gli manca solo il gol. De Rossi invece ormai può giocare dappertutto: è il prototipo del giocatore moderno. Non si può immaginare una Roma senza di lui.

L'articolo prosegue subito dopo

I dirigenti devono assolutamente sbrigarsi a chiudere il suo contratto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*