Casa famiglia: bambini costretti a docce gelate e a mangiare vomito COMMENTA  

Casa famiglia: bambini costretti a docce gelate e a mangiare vomito COMMENTA  

Casa famiglia: bambini costretti a docce gelate e a mangiare vomito
Casa famiglia: bambini costretti a docce gelate e a mangiare vomito

In una casa famiglia a Roma, i bambini venivano costretti dalle suore a fare docce gelate e a mangiare il loro stesso vomito.

Quanto è successo in una casa famiglia gestita da suore è veramente incredibile, in quanto i bambini erano costretti a fare le docce gelate, a mangiare il loro stesso vomito, oltre a subire abusi. E’ quanto successo in una casa famiglia per minori ai Castelli Romani, un istituto gestito da suore di origine sudamericana che sono state condannate per maltrattamenti e abusi grazie alle mamme di alcuni bambini che hanno sporto denuncia.  I bambini dormivano senza coperte nonostante il gelo e il freddo.


Sono molte le testimonianze e gli abusi subiti dai bambini, come rapporti sessuali di una suora con un minorenne, per il quale la suora è stata condannata e non potrà esercitare la sua professione e dovrà stare lontano dai bambini per tutta la sua vita. Le denunce si sono susseguite negli anni, a cominciare dal 2007 fino al 2011 dove sono continuati i maltrattamenti e gli abusi ai danni dei bambini ospiti. Oggi le mamme di quei bambini raccontano che molti di loro sono seguiti da psicologi per i danni e gli abusi sessuali subiti e per le ferite psicologiche che sono considerate irreparabili.


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*