Che cos’è il FMI (Fondo Monetario Internazionale)? COMMENTA  

Che cos’è il FMI (Fondo Monetario Internazionale)? COMMENTA  

Il Fondo Monetario Internazionale è un’associazione, formata attualmente da 188 paesi, legata alla Banca Mondiale che nasce a seguito degli accordi di Bretton Woods nel 1945.


Gli obbiettivi del Fondo Monetario Internazionale sono la promozione della cooperazione monetaria tra gli stati, il sostegno della crescita economica e l’assistenza finanziaria ai paesi in difficoltà con l’erogazione di prestiti (a breve o medio termine). Inoltre lo scopo è anche quello di evitare le svalutazioni e ridurre gli squilibri economici tra i vari stati.


Quando gli accordi furono firmati, facevano parte del FMI solo 29 paesi. Adesso, dei 188 paesi presenti, quelli che possiedono più voti e quindi la possibilità di nominare un proprio direttore sono gli Stati Uniti, il Giappone, la Francia, la Germania e la Gran Bretagna. L’Italia invece, insieme ad altri paesi come l’Albania e la Grecia ha una ridotta influenza, circa del 4,2 %.


Il FMI è nato dopo che, nel periodo della crisi del ’29, gli stati avevano iniziato ad innalzare barriere di tipo doganale per cercare di valorizzare la propria economia e i prodotti locali causando così la svalutazione della moneta. Negli accordi di Bretton Woods si cercò di adottare anche in Europa il piano americano del New Deal per superare la crisi.

L'articolo prosegue subito dopo


Gli organi principali dell’organizzazione sono il Consiglio dei Governatori e il Consiglio Esecutivo (composto dai direttori, solo quelli dei paesi con il maggior numero di voti sono permanenti, gli altri vengono eletti per raggruppamenti di stati).

I maggiori prestiti erogati dal FMI sono stati negli anni ’90 all’Asia e al Brasile, negli ultimi anni all’Argentina e alla Grecia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*