Come aprire una cartoleria

Lavoro

Come aprire una cartoleria

aprire una cartoleria
aprire una cartoleria

Aprire una cartoleria pensando di vendere solo quaderni e penne è impensabile, perciò bisogna sorprendere la clientela per fari si che la propria attività abbia successo.

Per aprire questi tipo di esercizio gli aspetti burocratici sono essenziali: la prima cosa da fare è aprire una partita Iva, poi iscriversi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio e comunicare l’inizio dell’attività al Comune dove si vuole aprire la cartoleria.

E’ importante poi capire quale tipo di cartoleria si vuole aprire scegliendo tra: cartoleria di prossimità, situata nei centri abitati;, cartoleria di comodità, situata vicino agli uffici o alle scuole; cartoleria d’attrazione che attira i clienti di zone diverse perché vende prodotti particolari.

Altra cosa importante da considerare sono ovviamente i costi che l’imprenditore dovrà affrontare per aprire la propria attività, ma bisogna far attenzione perché le spese sono variabili dato che dipendono da diversi fattori: aprire una cartoleria in proprio o in franchising, la dimensione, i lavori di ristrutturazione, l’arredamento, i fornitori, la linea internet, ecc.

sono perciò tutte varianti da tenere bene a mente.
Diciamo che in linea generale serve un investimento iniziale di circa 10/15 mila euro, mentre se si vuole aprire una cartoleria in franchising i costi vanno dai 5 mila ai 30 mila euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche