Come aprire una pasticceria

Lavoro

Come aprire una pasticceria

aprire una pasticceria
aprire una pasticceria

Per aprire una pasticceria è necessaria una forte passione per la tradizione dolciaria, soprattutto quella italiana. Anche se non è indispensabile avere una qualifica o diploma da pasticciere, occorre una certa esperienza nel campo.

Prima di tutto attraverso le scuole alberghiere si può conseguire a un attestato di frequenza per un corso del Registro Esercenti per il Commercio (REC), in alternativa è possibile studiare per una preparazione personale senza frequentare i costi, per poi sostenere successivamente l’esame per il REC. Il passo successivo è avere il rilascio dei permessi necessari che certifichino le buone condizioni igieniche del locale adibito a pasticceria. Inoltre, bisogna iscriversi alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura per la richiesta della partita IVA. Il manuale HACCP prevede le norme adeguate di sicurezza da seguire sul lavoro.

Il mestiere del pasticcere è sicuramente impegnativo, implica orari di lavoro anche notturni o prolungati durante la giornata. È consigliabile fare esperienza, magari iniziando ad aiutare nei laboratori di pasticcerie importanti per esercitarsi bene.

La qualità dei prodotti è quella che distingue una pasticceria mediocre da quella affermata e di successo, oltre a essere informati sulle ultime novità o i gusti della zona in cui si apre la pasticceria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche