Cous cous di verdure e pollo

Cucina

Cous cous di verdure e pollo

Cous cous con verdure e pollo: una vera delizia della cucina nordafricana da provare con la salsa di soia, vino bianco, peperoncino e pepe nero

Vuoi provare un piatto prelibato e gustoso? Allora, prova a cucinare il cous cous di verdure e pollo, una vera delizia tipica della cucina nord africana. Il cuscus è un alimento tipico del Nordafrica e della Sicilia occidentale, oltre che della Sardegna sud occidentale dove vie appellato Kaskà. Il cous cous è costituito da agglomerati di grano duro ovvero da granelli di semola di frumento cotti a vapore che, durante la fase di cottura, diventano sempre più grandi. Preparato con semola di grano duro, il cous cous è costituito da Triticum durum, da farina granulosa prodotta macinatura grossolana; solitamente, il cous cous accompagna carni rosse o bianche in umido e/o verdure bollite. In certe zone, il cous cous è servito anche con il pesce, con i frutti di mare ed i crostacei, oltre alle verdure bollite o cotte al vapore.

In questa guida vediamo come di cucina il cous cous di verdure e pollo: per prima cosa occorre scegliere gli ortaggi freschi da abbinare al cous cous di semola di grano duro.

Un suggerimento è quello di utilizzate le patate, carote, zucchine, zucca, pomodori, peperoni gialli e cipolle; sbucciate gli ortaggi e tagliateli a pezzetti. In una pentola unta con dell’olio versate un tritato di cipolla, carota, sedano e prezzemolo, lasciatelo soffriggere, aggiungete un dado da brodo vegetale, cuocete le verdure ed aggiungete mezzo bicchiere di salsa di soia e mezzo peperoncino rosso.

Nel frattempo, pulite il petto di pollo, battetelo per rendere la carne morbida e tagliatelo a striscioline sottilissime, aggiungetele alle verdure e cuocete il tutto per altri 5 minuti. Intanto, cuocete al vapore il cous cous di semola di grano duro e, una volta cotto, aggiungetelo alle verdure ed al pollo, mantecate il tutto con olio extra vergine d’oliva, un pizzico di sale e di pepe nero. Lasciate cuocere fino a quando il cous cous non sarà ben “ingrossato”: impiattate e servite ancora fumante. Buon appetito!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche