Fisco: scontrino digitale anche tra privati dal 2016 COMMENTA  

Fisco: scontrino digitale anche tra privati dal 2016 COMMENTA  

Fisco: scontrino digitale anche tra privati dal 2016 novità

Il Consiglio dei Ministri ha approvato anche per i privati la legge di fatturazione elettronica, che prevede lo scontrino digitale. Il decreto presentato nel Consiglio dei Ministri il giorno 21 Aprile, darà il via ai servizi gratuiti per la trasmissione delle fatture elettroniche, dal prossimo anno.Dunque, dal 2016 scatterà anche per i privati l’obbligo di fatturazione elettronica, con scontrino digitale.

Dal 1° Gennaio 2016, per determinate classi di contribuenti, come ad esempio i professionisti e imprese, si prevede l’avvio di un servizio gratuito, che disporrà anche della conservazione sostitutiva.L’ordinanza esecutiva della delega fiscale promossa dal Coniglio dei Ministri, presenta anche una gamma d’incentivi per l’utilizzo della fattura elettronica tra imprese e professionisti.

Quindi, tutti i privati che decideranno di adottare la fatturazione elettronica per l’attestazione di tutti i guadagni, oltre alla trasmissione delle fatture, riceverà altri incentivi, come: l’abolizione dello spesometro, ovvero non sarà più obbligato a comunicare i dati delle operazioni effettuate, sarà eliminato l’impegno di comunicare le operazioni eseguite con individui residenti in Paesi presenti black list, soppressione dell’obbligo di trasmissione degli elenchi INTRASTAT e rimborsi IVA al termine dei tre mesi della consegna di dichiarazione. Oltre ciò, ci sono novità anche per i venditori al dettaglio che dal 1° Gennaio 2017, hanno la possibilità di scegliere per cinque anni per la comunicazione telematica delle entrate attraverso dei sistemi tecnologici che prevedono l’abolizione dell’obbligo di emissione dello scontrino digitale o della ricevuta fiscale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*