Giorgio Gori è “L’ultimo scugnizzo”

Cultura

Giorgio Gori è “L’ultimo scugnizzo”

Giorgio Gori - L'ultimo scugnizzo

Sabato 9 maggio alle ore 20.45 al teatro Nuovo di Napoli va in scena “L’Ultimo scugnizzo” una delle opere più famose e intense di Raffaele Viviani. Rappresentata per la prima volta nel 1932 dallo stesso autore, la commedia conserva una straordinaria vivacità che rende ancora oggi il testo vivo e drammaticamente attuale. La pièce racconta la storia di ’Ntonio Esposito, uno scugnizzo che tenta di migliorare la propria condizione sociale per assicurare un futuro più felice alla sua ragazza e al bambino che stanno aspettando. “L’Ultimo scugnizzo” rappresenta appieno la poetica di Viviani: in essa troviamo infatti alcuni dei temi a lui più cari, come l’emarginazione, la miseria, il degrado umano, i culti religiosi e il valore della famiglia. Giorgio Gori mette in scena per la prima volta un testo dell’artista stabiese, e lo fa rimanendo assolutamente fedele all’originale e sottolineandone soprattutto la parte musicale, non solo delle canzoni ma anche dei dialoghi.

Gori per la messinscena si avvale della consulenza artistica di Maria Teresa Sisto e di una compagnia di giovani attori come Marco Venezia, Marina Eneide Mensitieri, Roberta Longo, Nicola Le Donne, Michele Romeo di Tosto, Michele Rinaldi, Gemma Boccarossa, Valentina Marigliano, Enrico Postiglione, Francesca Muoio, Mariano Vittoria, Dario Barbato, Luigi Miliano, Fabiana Spinosa, Maria Feola, Maria Strazzullo, Vincenzo Bosso. Le scene sono firmate da Giovanni Sanniola, le musiche da Rosario Moscovicci e i costumi sono realizzati da Artinà di Monica Fiorito.

Teatro Nuovo – Via Montecalvario 16, Napoli

INGRESSO – € 10

1 Trackback & Pingback

  1. Giorgio Gori è “L’ultimo scugnizzo” | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Terremoti
Cultura

Cosa sono i terremoti

26 settembre 2017 di Notizie

I terremoti nella storia hanno provocato centinaia di migliaia di morti. Scopri la loro origine, come si misurano e quali sono le cause principali di questi fenomeni naturali.