Gomorra: le frasi di Genny Savastano più belle

Gomorra: le frasi di Genny Savastano più belle

Gomorra: le frasi di Genny Savastano più belle

Genny Savastano è il secondo protagonista assoluto di Gomorra insieme a Ciro l’Immortale.

Sono numerose le frasi di Genny da ricordare o semplicemente quelle che meglio identificano il suo cambio di carattere e predisposizione verso il prossimo.

Nella prima Genny è ancora un bambinone e fa i complimenti a sua mamma per il pranzo. “Mammà, tu avissa partecipa’ a nu programma e cucina ind’ a television’!”.

Il dialogo con Ciro.“Je nun me scord’ nient’! Però j’ e te nun simm’ frat’, song’ je ‘o figl’ e Pietr’, no tu! Mo tocca a me! Si tu stai vecin’ a me, nun cagna nient’! Je aggia dimostra’ a chill’ viecchie là dintra ca c’a pozz’ fa sul’ je! ”.

E ancora: il dialogo tra Genny e sua madre Imma, con la spiegazione del suo cambiamento dal ritorno dall’Honduras: “Quann’ steva là in Honduras, steva rinda ‘na capanna e ‘nziemm’ a me ce steva ‘n’american ca parlava, parlava pecché teneva paura. E intant’ e sord tuoj nun arrivavan. ‘Na sera gli honduregni me mettetter’ no macete n’man e gridavan’: “Accirel’! Accirel’!” Je pregav’, pregav’ ca coccorun’ me venev’ a salva’, ca tu me veniv’ a salva’! Ma nient’… E loro continuavan’ a grida’ “Accirel’! O acceremm’ nuje a te! E allora l’aggia fatt’: aggia abbiat’ a taglia’ primm’ a cap’, po ‘e bracc, po ‘e man’! L’aggia fatt’ piezz’ piezz’! Mo capisc’?!”.

La madre

Ed infine la frase, preludio di tanto di più, poco prima del funerale di sua madre Imma, in cui ha sostanzialmente svelato sotto le righe a Ciro di conoscere la verità: “Nun ce sta’ mammà là dinta! Nun ce sta nient’! Mammà se n’è ghiuta! Tu ci credi in Dio? Quel Dio che tutto vede e tutto sa? Je ce crer’, crer’ ca è tutto nu disegno suojo. Quann’ tu me purtast’ a spara’ chillo cristian’ p’a prima vota e po’ m’e protetto cu’ mio padre, Dio sapeva ca l’iera sparat’ tu e no je! Quann’ Salvatore Conte è turnat’, quann’ Danielino è muort’, iss ‘o sapeva. Iss sape tutte cos’! Sapeva pure ca oggi je e te stevema inda ‘sta machina, nuje sapimm’ chell’ ca vulessem’ fa, ma solo Dio sap’ comm’ va’ a firni’ veramente ‘sta storia! ”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...