Infinity: quanto costa abbonamento e cosa offre

Infinity: quanto costa abbonamento e cosa offre

Tecnologia

Infinity: quanto costa abbonamento e cosa offre

abbonamento

Tutti i segreti dell’abbonamento a Infinity, la piattaforma di video streaming on demand di Mediaset: costi e natura dell’offerta.

Come tutti sanno, Infinity è la piattaforma di video streaming on demand del gruppo Mediaset: si tratta di uno dei colossi di tale specifica branca della distribuzione audiovisiva attualmente presenti in Italia, accanto – fra gli altri – a TIMvision e Netflix. Rispetto a questi ultimi, tuttavia, l’hub di Mediaset ha incontrato qualche difficoltà in più nel farsi apprezzare pienamente dal pubblico, e alla lunga ha dovuto puntare sulle offerte speciali e le promozioni. Al punto che, a oggi, l’ipotesi più accreditata vede Infinity in rimonta proprio in virtù delle sue agevolazioni economiche. Nelle righe che seguono, andremo a esaminare nel dettaglio proprio il costo dell’abbonamento a Infinity e i dettagli dell’offerta.
Al momento del lancio sul mercato, oltre tre anni fa, Infinity poteva contare su una library iniziale di oltre 5.000 titoli, tra film, serie TV, programmi televisivi, documentari, programmi per bambini e contenuti esclusivi.

Nel corso del tempo, la scelta si è notevolmente ampliata, e ora comprende centinaia di migliaia di ore di contenuti. Come tutte le piattaforme di streaming on demand, anche Infinity è multimediale: può essere infatti fruita su iPhone, iPad, iPod Touch, smartphone e tablet Android, smart TV, PC, Mac e Chromecast. Il costo del servizio è pari a 7,99 euro al mese, ma per i nuovi utenti è prevista una promozione per i primi 6 mesi al costo di 5,99 euro ogni mese, oltre ai primi 30 giorni di prova gratuita. Per quanto riguarda i metodi di pagamento, sono supportati sia i principali circuiti di carte di credito che il sistema PayPal, ma il servizio targato Mediaset prevede anche un sistema interno di carte prepagate, denominate Infinity Pass e Infinity Gift. Nell’offerta, sono compresi tutti i titoli presenti nella library del servizio, fatta eccezione per le primissime visioni, che al contrario necessitano di un pagamento a parte: va da sé che le primissime visioni non saranno tali in eterno, e sarà sufficiente aspettare che rientrino nell’offerta ordinaria per vederle senza sostenere spese aggiuntive.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche