Iniettori sporchi: sintomi, pulizia, costo

Motori

Iniettori sporchi: sintomi, pulizia, costo

Iniettori sporchi: sintomi, pulizia, costo
Iniettori sporchi: sintomi, pulizia, costo

Non lasciatevi ingannare dalle modeste dimensioni, la pulizia degli iniettori è importante per la salute della vostra auto ed il rispetto dell’ambiente.

Nonostante siano di piccole dimensioni, gli iniettori sono estremamente importanti per la salute sia della vostra auto che dell’ambiente. Gli iniettori, infatti, favoriscono il passaggio della dose necessaria di benzina o gasolio al motore, facendolo funzionare correttamente. Con il tempo, però, gli iniettori tendono a sporcarsi per via delle impurità presenti sia nella benzina che nel gasolio. Di conseguenza, di tanto in tanto, è bene far controllare la propria auto, perché sia sempre estremamente funzionale e rispetti l’ambiente in cui viviamo.

Ogni quanto pulire gli iniettori? Quali sono i sintomi che ci fanno capire che è necessario pulirli? Ma, soprattutto, quanto costa la pulizia degli iniettori? Continuate a leggere l’articolo per capire come comportarsi in caso di iniettori sporchi.

Gli iniettori favoriscono il passaggio della giusta quantità di benzina o gasolio dal serbatoio al motore, facendolo così funzionare correttamente. Nel momento in cui gli iniettori si sporcano, a causa delle impurità presenti sia nella benzina che nel gasolio, il motore inizierà a risentirne, ma anche la vostra auto avrà bisogno di più benzina o più gasolio. I controlli periodici della vostra auto vi permettono di rispettare l’ambiente, mantenere la vostra auto in perfetta salute e risparmiare anche sulle vostre risorse economiche.

Noi lo sappiamo bene. La benzina ma, soprattutto, il gasolio non sono delle miscele pure, in quanto contaminate da batteri ed impurità di varia natura. Poiché gli iniettori favoriscono il passaggio di benzina o gasolio dal serbatoio al motore, durante il passaggio della miscela, gli iniettori potrebbero subire una contaminazione, che comporterà ad un malfunzionamento del motore, un maggior consumo di benzina o gasolio ed un maggiore inquinamento dell’ambiente.

Sarebbe buona norma far controllare la vostra auto periodicamente, ma poiché la pulizia degli iniettori, solitamente, avviene ogni 20 o 25 mila km, in concomitanza con il tagliando, quest’operazione è diventata ormai prassi di ogni autofficina.

In alcuni casi, è necessario pulire gli iniettori ancora prima di fare il tagliando. In questo caso, la vostra auto emanerà segnali precisi. Qualora doveste accorgervi di aver bisogno di più benzina o gasolio, se lo scarico di gas è nero, se il motore fatica ad avviarsi, se le sue performance calano, se l’auto si spegne all’improvviso, allora quasi sicuramente i vostri iniettori necessitano di una pulizia.

La cautela è maggiore se la vostra è un’auto con motore diesel, perché il gasolio, solitamente, è più contaminato della benzina. Questo succede perché i produttori di diesel non hanno l’obbligo di inserire la dovuta percentuale di biodisel per ridurre il degrado ambientale.

Come pulire gli iniettori sporchi? Esistono tre diverse modalità. Potreste fare il pieno con miscele già additivate, oppure potreste aggiungere alla miscela gli additivi specifici per la pulizia del motore, oppure, potreste ricorrere ad una pulizia manuale eseguita da un meccanico di vostra fiducia.

Ma come muoversi?

Oggi, ormai tutti i distributori di benzina vendono prodotti additivati funzionali alla pulizia degli iniettori. Dopo aver percorso 5 o 10 mila km potreste fare il pieno alla vostra auto aggiungendo quei prodotti additivati, così da avere anche iniettori sempre puliti, motore perfettamente funzionale, risparmio economico e rispetto dell’ambiente. Questa è la soluzione più economica, perché potreste avere iniettori puliti con circa 5 euro in più rispetto al costo del pieno, ma nonostante vi sia accortezza da parte vostra, purtroppo, questa non sempre si rivela essere la soluzione più adeguata. Molto spesso, dopo aver fatto il pieno alla vostra auto, dovreste aver bisogno di aggiungere un prodotto additivato, funzionale appunto alla pulizia degli iniettori. In genere, il costo di una confezione da 1l è pari a 20 Euro, ma se non siete sicuri, prima dell’acquisto, chiedete consiglio al vostro rivenditore di fiducia su quale sia il prodotto migliore per la vostra auto. Come usare un prodotto additivato? E’ semplicissimo. Quando il pieno alla vostra auto inizia a scarseggiare, versate nel serbatoio il prodotto, fate il pieno e sperate che i vostri iniettori si siano puliti. Infine, se dopo i tentativi, la vostra auto continua ancora a segnalarvi i sintomi di iniettori sporchi, rivolgetevi alla vostra autofficina di fiducia, che effettuerà la pulizia in maniera manuale. In quest’ultimo caso, ovviamente, il costo può variare da un’autofficina all’altra. In genere, il costo parte da un minimo di 50 € fino ad un massimo di 100, ma davvero, il costo non è fisso e varia da un’autofficina all’altra, da un paese all’altro. Inoltre, smontare gli iniettori è particolarmente semplice, ma a volte, questi tendono a saldarsi e per smontarli sarà necessario ricorrere ad altri prodotti specifici che aumentano inevitabilmente il costo della vostra spesa.

Ricordate, infine, che se la vostra è un’auto diesel, allora, rispetto ad un’auto con motore a benzina, potreste dover ricorrere molto più spesso alla pulizia degli iniettori, perché per legge i produttori diesel non sono obbligati ad utilizzare nella loro miscela la quantità di biodiesel necessaria al rispetto dell’ambiente, per cui, il gasolio è molto più impuro della benzina e, di conseguenza, contaminare gli iniettori molto più frequentemente, causando un consumo di miscela più elevato, un maggiore inquinamento dell’ambiente e performance del motore più scarse.

In genere, la pulizia degli iniettori è routine delle autofficine quando effettuate il tagliando, poiché questo si effettua, di solito, ogni 5-10 km, ovvero, la distanza necessaria da percorrere perché gli iniettori siano sporchi abbastanza da dover essere puliti. Tuttavia, soprattutto per le auto con motore diesel, i tempi di pulizia sono più frequenti. Poiché gli iniettori favoriscono il passaggio della giusta quantità di miscela dal serbatoio al motore, quando gli iniettori sono sporchi, è il motore che vi segnala che c’è qualcosa che non va ed è allora che dovreste intervenire, seguendo una delle tre modalità che vi abbiamo elencato nel paragrafo precedente. La pulizia degli iniettori non è costosa, sia che provvediate voi, sia che vi affidiate ad un’autofficina. Solo in questo caso il costo potrebbe variare, poiché è a scapito del gestore e non vi sono prezzi specifici fissati sul mercato.

La pulizia degli iniettori è fondamentale perché la vostra auto sia in salute e per il rispetto dell’ambiente.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...