> > Morto Mauro Forghieri, ex direttore tecnico della Ferrari: mondo della F1 in ...

Morto Mauro Forghieri, ex direttore tecnico della Ferrari: mondo della F1 in lutto

Mauro Forghieri assieme ad Enzo Ferrari

Morto Mauro Forghieri, ex direttore tecnico della Ferrari: a Maranello ci sono 54 Gran Premi, 4 titoli mondiali piloti e 7 costruttori firmati da lui

È morto ad 87anni Mauro Forghieri, ex direttore tecnico della Ferrari: mondo della F1 in lutto, il modenese era una leggenda del cavallino rampante ed aveva guidato la scuderia dal 1962 al 1984.

Forghieri era ingegnere ed uomo di assoluta fiducia di uno che la fiducia non la accordava mai a vuoto: Enzo Ferrari. Classe 1935 era stato direttore tecnico della “rossa” nell’età dell’oro di gente come Niki Lauda e proprio con Forghieri al volante la scuderia di F1 della casa automobilistica di Maranello ha vinto sette titoli costruttori.

Morto Mauro Forghieri, un pezzo di Ferrari

Quando? Il primo traguardo giunse al Gran Premio di Germania del 1963, con la Ferrari 156 F1-63 di John Surtees.

A fine ‘64 Surtees, su Ferrari 158, fu campione del mondo e lascuderia vinse il titolo costruttori. Poi nel 1968, durante il Gran Premio del Belgio, Forghieri ebbe il lampo di genio ed introdusse i primi alettoni in una monoposto di Formula 1. Veniamo agli anni 70, quando l’ingegnere progettò la serie 312 che tra il 1975 e il 1979 fece arrivare 4 vittorie in altrettanti campionati del mondo costruttori di Formula 1 e 3 titoli piloti con Niki Lauda e Jody Scheckter.

Negli ‘80 Forghieri introdusse in Ferrari i motori turbocompressi, progettando la serie 126 ed aggiudicandosi il mondiale costruttori nel 1982 e 1983. In tutto a Maranello ci sono 54 Gran Premi iridati, 4 titoli mondiali piloti e 7 costruttori che portano anche la firma di Forghieri.

Il ricordo di Luca Cordero di Montezemolo

Luca Cordero di Montezemolo ha voluto ricordarlo: “Con Mauro Forghieri non solo scompare uno dei più grandi tecnici italiani, apprezzato in tutto il mondo, ma anche un amico e un collaboratore con cui ho condiviso anni meravigliosi e indimenticabili successi sportivi”.