La crepês susette

Cucina

La crepês susette

Crepês susette: storia e realizzazione di uno dei dolci più buoni della tradizione francese. Come realizzarla con pochi e facili ingredienti


Le crespelle sono un impasto liquido a base di farina, latte, burro e un pizzico di sale.
Il loro nome deriva dal latino e significa arricciato, crespo; difatti in fase di cottura queste deliziose frittatine tendono ad aggrinzirsi.
Le crespelle, sono un piatto estremamente versatile e gustoso, vanta origini antichissime, risalenti addirittura al V secolo d.C.
Si narra che per sfamare alcuni pellegrini francesi, giunti a Roma per partecipare alla festa della Candelora, papa Gelasio ordinò ai cuochi papali di realizzare un piatto d’emergenza che fosse sostanzioso e rinvigorente, facile e veloce, fatto con pochi ingredienti tra cui la farina e le uova. Le frittatine riscossero un grande successo tra i pellegrini che le portarono in Francia dove presero il nome di crepês.
Con il tempo, questa preparazione medioevale si è arricchita dei più svariati ingredienti dall’unione dei quali sono state ottenute infinite varianti di crepes , di cui la più famosa è senza dubbio “La crepês susette” nel cui impasto è stato aggiunta la scorza d’arancia grattugiata e lo zucchero, ma vediamo meglio la ricetta.

Nata per soddisfare il palato sopraffino del principe del Galles, Edoardo VIII, la crepês susette si realizza con i seguenti ingredienti:

Per la Salsa (da realizzare anche un giorno in anticipo):

  • Scorza e succo di 3 arance non trattate
  • Scorza e succo di 1 limone
  • 4 cucchiai di zucchero vanigliato
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 150ml di gran marnier
  • 130gr di zucchero
  • 50gr di burro

Per l’impasto:

  • 150gr di farina
  • 2 uova
  • 300ml di latte
  • 40gr di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • ½ bacca di vaniglia
  • Sale q.b.
  • Scorza di mezza arancia non trattata

Preparazione della salsa:

Come prima cosa lavare bene la buccia delle arance e dopo averle asciugate iniziate a tagliare con un coltellino ben affilato, o con un pelapatate, solamente la parte arancione della scorza che poi andrete a ridurre in filetti sottilissimi. Mescolate la scorza così ottenuta a 4 cucchiai di zucchero vanigliato.
Successivamente spremete il succo, passatelo al colino e versatelo in una casseruola, andando ad aggiungere le scorzette e 50gr di burro. Portate il tutto a bollore e poi aggiungete l’acqua ai fiori d’arancio e il grand marnier. Quando riprende il bollore toglietela dal fuoco e conservatela in frigorifero anche per un giorno.

Preparazione dell’impasto:

In una ciotola dai bordi alti, mettete la farina setacciata, lo zucchero semolato, i semi di ½ bacca di vaniglia, un pizzico di sale. Aggiungete il latte poco alla volta e via via preoccupatevi di sciogliere la farina per evitare la formazione dei grumi. In una terrina a parte sbattete leggermente le uova con una forchetta e poi aggiungetele agli altri ingredienti continuando a mescolare con una frusta da cucina.
Nel frattempo, sciogliete in burro in un pentolino a fuco basso o a bagnomaria per evitare che sfrigga. Una volta fatto intiepidire, unitelo al composto continuando a mescolare con molta cura, per amalgamare al meglio i vari ingredienti. Aggiungete all’impasto la buccia d’arancia grattugiata, precedentemente lavata e asciugata, ricoprite con della pellicola trasparente e lasciate riposare il tutto in frigo per almeno 30 minuti.

Trascorso il tempo necessario per far riposare l’impasto, riscaldate una padella per crepês, piatta e dai bordi bassi. Scaldatela opportunamente e ungetela leggermente con una noce di burro o con qualche goccia di olio di semi d’arachide. Dopodiché, versate un ramaiolo d’impasto al centro della vostra padella, e iniziate a ruotarla per farlo allargare fino ai bordi. Ricordandovi che la crepê deve essere sottile e quindi la quantità da versare va in base al diametro della vostra padella. Solitamente la prima crespella è di prova, serve per prenderci la mano e per capire se l’impasto necessita di essere allungato con un pochino di acqua o di latte, quindi non vi preoccupate se vi viene male!
Una volta corretto il tiro procedere con la cottura fino ad esaurimento del composto e poi procedete all’impiattamento.

In una padella riscaldate un po’ di salsa e, quando inizia a sobbollire aggiungete le crepês che devono essere completamente ricoperte da questa salsa, avendo cura di ripiegarle in quattro parti a formare dei piccoli triangoli. Aggiungete 2 cucchiai di Rhum e fiammeggiate. Per evitare di bruciare il dolce, spegnete la fiamma coprendo la padella con un coperchio. Servite subito le crepês avendo cura di non bruciarvi e se volete aggiungere un tocco fresco potrete guarnire con una pallina di gelato alla crema con qualche scorzetta d’arancia sopra!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche