Le foto di animali stranissimi - Notizie.it

Le foto di animali stranissimi

Animali

Le foto di animali stranissimi

Tra gli animali ci sono alcune specie che sono davvero strane e che quasi non ti immagini possano esistere. Ecco alcune delle foto raccolte e pubblicate dal sito “Buzzfeed”.

Per cominciare, ecco un esemplare di pesce assai particolare: si chiama “squalo Goblin”, e si caratterizza per la forma della testa alquanto strana e per il colore del corpo, che è quasi del tutto rosa. Questa specie vive nella profondità degli abissi marini, oltre i 200 metri, dove stentano ad arrivare i raggi del sole. La maggior parte degli esemplari si trova in Giappone, luogo in cui è stato scoperto la prima volta.

Altro animale dalle buffe sembianze è il Gerenuk, un antilope che vive nell’Africa orientale. Come si vede dalla foto, questo animale ha un collo molto lungo che lo rende simile ad una giraffa. Grazie a questa particolarità anatomica, la “gazzella giraffa” (così viene chiamata) riesce a mangiare le foglie più alte che si trovano sugli alberi.

Chiamato “pesce blob”, questa buffissima specie vive soprattutto nell’OceanoPacifico sudoccidentale, e si trova a grandi profondità.

Purtroppo questo tipo di pesce è in via di estinzione per la diffusione della pesca a strascico nei fondali marini.

Tra le vipere c’è un esemplare particolarmente velenoso che vive nella foresta pluviale, in luoghi poco frequentati dall’uomo, il suo nome è “Atheris”.

Stomatopoda” è una specie di crostaceo assai rara. In tutto si contano 200 esemplari, sette dei quali abitano nel Mar Mediterraneo. Nell’immagine si vede uno “Stomatopoda pavone” dai colori vivaci.

11 Commenti su Le foto di animali stranissimi

  1. Bello l'Atheris, sembra un drago! E io adoro i draghi! (Il nome completo per chi volesse saperlo è Atheris Squamigera)

  2. Ma un controllo prima di pubblicare? "[…] Stomatopoda è un ordine di crostacei che conta circa 200 specie di cui 7 presenti nel mar Mediterraneo, per la maggior parte molto rare. […]. Non 200 esemplari di cui 7 nel mediterraneo. Eddài, cazzo, basta wikipedia, mica bisogna correre in biblioteca a consultare la Treccani…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche