Liquirizia: proprietà e benefici

Liquirizia: proprietà e benefici

Cucina

Liquirizia: proprietà e benefici

LIQUIRIZIA.
LIQUIRIZIA.

Mangiare liquirizia fa bene? Siete curiosi di scoprire tutte le sue proprietà? Ecco alcune informazioni per scoprire questa gustosa radice.

La liquirizia è una pianta erbacea perenne delle regioni mediterranee e appartiene alla famiglia delle Papilionacee. Il suo nome deriva dal greco e significa “radice dolce”. La liquirizia è conosciuta da oltre 35 secoli e in passato veniva utilizzata in Cina per scopi curativi e in Grecia Ippocrate ne parlava come di una sostanza con proprietà curative per la tosse.

Alcuni studi della Rutgers University nel New Jersey hanno scoperto che la liquirizia potrebbe rivelarsi anche un’ottima arma contro alcuni tipi di tumore.

Com’è composta la liquirizia? La radice della liquirizia contiene:

9,1 % di proteine.
0,5 % di grassi.
6,8 % di acqua.
24,5 % di fibre e carboidrati.
7,7 % di ceneri.

Contiene inoltre: calcio, fosforo, sodio, potassio, ferro, magnesio, silicio, manganese, selenio, zinco e rame. La liquirizia contiene anche vitamine: B1, B2, B3, B5, Vitamina E e Vitamina C.

La Liquirizia può portare i seguenti benefici:

ANTITUMORALE: fin dagli inizi degli anni ’80 sono stati dimostrati i benefici di alcuni principi attivi della liquirizia nei confronti di differenti tipologie di infezioni virali.

La notizia più positiva però arriva dall’America dove alcuni ricercatori del New Jersey hanno testato una molecola proveniente dalla liquirizia, la BHP, su tessuti prelevati dal tumore alla prostata e al seno. È stato dimostrato che le proprietà di tale molecola sono in grado di inibire lo sviluppo delle cellule tumorali sopracitate. Ed è grazie a questi studi che si sono ampliate le speranze per l’attuazione di nuove e più efficaci terapie. È Interessante sottolineare il fatto che la BHP appartiene alla classe dei polifenoli, che come già sappiamo, esercitano un efficace azione antitumorale.

TUMORE AL FEGATO: uno studio fatto alla Nankai University, in Cina, ha rivelato come la liquirizia potrebbe dimostrarsi un ottimo alleato nella cura del tumore al fegato. Sembra infatti che l’acido glicirrizico possa venire impiegato come trasportatore per portare al bersaglio i farmaci antitumorali. I risultati di tale ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Chemistry & Industry.

PROTEGGE IL FEGATO: le proprietà antinfiammatorie della liquirizia apportanobenefici al fegato nei casi di epatite, la radice è anche in grado di combattere il virus responsabile dell’epatite e fornisce composti antiossidanti necessari per la salute di questo organo di vitale importanza.

RAFFEDDORE E INFLUENZA: la liquirizia si trova in molti medicinali per il mal di gola perché apporta benefici alle mucose infiammate e rafforza il sistema immunitario.

Per lo stesso motivo si rivela utile in caso di raffreddori ed influenze.

ULCERA: nella cultura popolare è nota per portare benefici alle ulcere dello stomaco. Effettivamente possiede proprietà lenitive e curative sullo stomaco e su l’intero tratto digestivo.

CICLO MESTRUALE: la radice si rivela molto utile per le donne. Bere ogni giorno due tazze di tisana alla liquirizia nelle settimane prima del ciclo aiuta ad alleviare i crampi premestruali, placa il desiderio di dolci legato a questo periodo e contrasta il gonfiore dovuto alla ritenzione idrica. In un paio di mesi la tisana è perfino in grado di regolarizzare un ciclo irregolare.

ABBASSA IL COLESTEROLO: numerose sostanze estratte dalle radici, prima fra tutti un flavonoide chiamato glabridina, sia in quantità che in qualità, hanno dimostrato di portare grandi benefici nel ridurre i livelli di colesterolo e nella prevenzione di patologie come l’arteriosclerosi. Questo flavonoide con proprietà antiossidanti si è rivelato efficace nel prevenire lo stress del sistema circolatorio nelle persone diabetiche.

In presenza di zuccheri fornisce protezione ai vasi sanguigni, impedisce la formazione di placche nelle arterie e stimola la circolazione sanguigna nei diabetici.

TUBERCOLOSI POLMONARE: recenti studi hanno dimostrato che la liquirizia ha proprietà utili nel trattamento della tubercolosi polmonare ed è anche efficace nel ridurre la durata del processo di guarigione.
Espettorante: la liquirizia ha proprietà espettoranti, antispasmodiche, antinfiammatorie, antibatteriche e stimolanti del sistema immunitario.

SISTEMA RESPIRATORIO: la liquirizia ha un effetto calmante sul sistema respiratorio, ne riduce infiammazione ed irritazione, risulta quindi utile in casi di tosse ed asma.

ANTIDEPRESSIVA: contiene molti composti con proprietà antidepressive e viene considerata una buona alternativa all’iperico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche