Microcapsula e cancro: terapia diagnostica e cura COMMENTA  

Microcapsula e cancro: terapia diagnostica e cura COMMENTA  

Microcapsula e cancro: terapia diagnostica e cura
Microcapsula e cancro: terapia diagnostica e cura

Ecco la nuova rivoluzione nella cura contro il cancro: una microcapsula di plastica biodegradabile in grado di diagnosticare per tempo una malattia.

Questa microcapsula è stata inventata da Bion-on, un’azienda di biotecnologie, come ci riporta Il Giornale. Sono capsule molto piccole che non si vedono a occhio nudo ma solo attraverso dei microscopi molto potenti.


Esse vengono iniettate nel sangue e servono per sostituire il liquido di contrasto per fare la risonanza magnetica, in modo da poter visualizzare alcune parti del corpo malate e identificare la massa tumorale, per esempio.


Il Giornale ci riporta: le capsule possono contenere anche dei farmaci mirati come la chemioterapia.

Potranno diventare degli strumenti in grado di monitorare e regolare, in tempo reale, le diagnosi e le terapie farmacologiche, attraverso tomografia computerizzata, ecografia, risonanza magnetica, Ct-Pet, Spect, soprattutto nel campo dell’oncologia.


Il responsabile della radiologia del Galeazzi, Luca Sconfienza, ci spiega che è ancora in fasi di sperimentazione ma un domani con questa nuova biotecnologia in possesso, si potrà essere più certi nel riscontrare subito le diagnosi per un trattamento tempestivo evitando gli effetti collaterali.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*