Milano-Roma, meno di un’ora con il treno cinese a levitazione magnetica COMMENTA  

Milano-Roma, meno di un’ora con il treno cinese a levitazione magnetica COMMENTA  

treno alta velocità

In Cina è partita la sperimentazione di un treno a levitazione magnetica che potrebbe consentire di collegare Milano a Roma in meno di un’ora.

Un treno cinese a levitazione magnetica potrebbe consentirci, negli anni a venire, di poter coprire tratte lunghissime in pochissime ore. Si tratta di un treno ideato dalla China Railway Rolling Stock Corporation, un veicolo in costruzione che sfrutterà la levitazione magnetica per far viaggiare i treni a velocità mai raggiunte prima d’ora. In pratica il treno a lievitazione magnetica sarà in grado di raggiungere anche i 600 chilometri orari, una velocità mai raggiunta da nessun treno nella storia.


La CRRC per testare l’efficacia e la sicurezza del nuovo treno sta costruendo una tratta lunga tre miglia per verificarne il comportamento. Una versione ridotta del treno dovrà raggiungere, per il momento, la velocità di 200 chilometri all’ora.


In Cina attualmente è ubicata la tratta ferroviaria ad altra velocità più estesa al mondo, con oltre 12 miglia di rotaie che sono costate ben 538 miliardi di dollari al governo cinese. Al momento, il treno più veloce esistente al mondo è stato progettato in Giappone e raggiunge i 589 kmh.


Ma le autorità nipponiche sono state costrette a dover interrompere la produzione di questo treno per gli elevati costi richiesti per costuirne le infrastrutture dove questo treno si sposterà.

L'articolo prosegue subito dopo

Attualmente il record di velocità per un veicolo commerciale lo ha stabilito lo Shangai Maglev, capace di raggiungere i 430 kmh e che quotidianamente collega Shangai all’aeroporto di Pudong.

L’assenza di rotaie rende il treno a levitazione magnetica in grado di raggiungere velocità davvero notevoli anche se va precisato che i costi per poter realizzare le infrastrutture in grado di reggere le alte velocità sono enormi e proibitive per tanti paesi al mondo. Solo i paesi maggiormente industrializzati potranno permettersi questo tipo di alta velocità. Al momento l’Italia non è compresa tra i paesi nei quali la CRRC ha previsto di sperimentare questo tipo di treno. Ma se un giorno dovesse arrivare in Italia, saremmo in grado di poter coprire la tratta Milano-Roma in meno di un’ora.

Leggi anche

matteo achilli
Tecnologia

Intervista a Matteo Achilli: Egomnia, startup e dubbi

Matteo Achilli è un imprenditore italiano di 25 anni che nel 2012 ha fondato Egomnia, una piattaforma per chi cerca e offre lavoro. Appena ventenne, si è conquistato la copertina di Panorama Economy, che lo ha battezzato l’ “Italian Zuckerberg”. A distanza di 5 anni la società non decolla, le polemiche invece spiccano il volo. Leggi tutto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*