Milano, sparatoria a Porta Romana: muore anche la donna COMMENTA  

Milano, sparatoria a Porta Romana: muore anche la donna COMMENTA  

20120911-100622.jpg

Milano – Carolina Payano Ortiz non ce l’ha fatta. La donna, 21 anni, originaria di Santo Domingo, è morta al Policlinico di Milano dove era stata ricoverata in condizioni disperate per un colpo di pistola alla testa.

La Ortiz si trovava a Porta Romana, in compagnia della figlia di 2 anni e del marito, Massimiliano Spelta, 43 anni, morto sul colpo. I killer, 2, sono arrivati in sella a uno scooter poco prima delle 20.

Vista la modalità dell’agguato sembrerebbe che entrambi i coniugi fossero le vittime predestinate. I sicari, dopo aver ucciso lo Spelta, hanno inseguito la Ortiz che ha tentato una disperata fuga con la bambina in braccio.

La presenza della piccola non ha placato la ferocia degli assassini che, raggiunta la donna, le hanno sparato alla nuca. La piccola è rimasta fortunatamente illesa.

L'articolo prosegue subito dopo

Un mistero, al momento, il movente dell’omicidio. Spelta era un piccolo imprenditore, non sembrerebbe avesse legami con ambienti criminali. Gli inquirenti dovranno scavare a fondo nella vita delle due vittime per cercare elementi utili per risalire a movente e mandante dimquesto efferato delitto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*