Morto Umberto Eco: addio a un gigante della cultura italiana COMMENTA  

Morto Umberto Eco: addio a un gigante della cultura italiana COMMENTA  

E’ morto nella notte Umberto Eco, uno dei più importanti esponenti della cultura italiana.

Nato ad Alessandria il 5 gennaio del 1932, Umberto Eco si è spento all’età di 84 anni dopo una vita passata fra romanzi, filosofia, media e comunicazione.

Amante della scrittura prima di tutto, però. “Chi non legge” diceva Umberto Eco, “a 70 anni avrà vissuto una sola vita, mentre chi legge avrà vissuto 5 mila anni, perché la lettura è un’immortalità all’indietro”.

Umberto Eco era professore emerito e presidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici dell’Università di Bologna e, nel corso della sua carriera, è riuscito a misurarsi con incredibile successo con forme di scrittura molto diverse fra di loro.

Dal bestseller “Il nome della rosa“, del 1980, da cui è stato tratto un film di successo (14 milioni di copie il libro, 4 David di Donatello il film) con Sean Connery, ai saggi di linguistica, filosofia e studi di estetica.

L’ultimo suo libro è stato pubblicato di recente, il romanzo “Anno Zero”, ambientato nel mondo del giornalismo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*