Padova: crocifissi obbligatori in tutte le scuole e gli uffici COMMENTA  

Padova: crocifissi obbligatori in tutte le scuole e gli uffici COMMENTA  

padova

Il sindaco di Padova: Crocifissi obbligatori nelle scuole e uffici? Ecco tutte le opinioni.

L’ultima mossa del sindaco legista di Padova, Massimo Bitonci: regalare crocifissi alle scuole e uffici  con l’unico scopo di rendere obbligatoria la presenza di questa icona religiosa. Questa decisione però  è  una vera patata bollente. Uno dei problemi di questa risoluzione è il fatto che,  il comune di Padova, per poter regalare questi crocifissi, prima deve acquistarli.


“Ora in tutti gli edifici e scuole ci sarà un bel crocifisso obbligatorio regalato dal Comune. E guai a chi lo tocca”. Con questa sentenza  il sindaco legista  ha annunciato su Facebook   il nuovo obbligo della presenza del simbolo religioso.  Ma sembra che questa decisione sia diventata una crociata.  Dato che  del 2002  i genitori di un alunno,  della scuola pubblica di  Abano Terme,  riuscirono a far togliere il crocifisso dall’aula.


La sentenza però  non piacque molto a  Bitonci. E’ nel 2009, quando era sindaco di Cittadella, pubblicò dei manifesti con la foto dei genitori del bambino -Massimo Albertin e sua moglie Soile Tuuliki- e la scritta wanted. Fatto che hanno dovuto accettare giacché  Bitonci si nasconde dietro  all’immunità parlamentare.

 Questa vicenda  ha reso nota  la diversità di opinioni sulla presenza del crocifisso nei luoghi pubblici  e istituzionali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*