Pescato per caso squalo Goblin in Australia

Animali

Pescato per caso squalo Goblin in Australia

Insolita pesca per un padre e suo figlio ventiduenne: i due, impegnati a cercare gamberi a largo della costa del New South Wales (Australia) si sono imbattuti in una specie di squalo molto rara e particolare. Si tratta dello squalo Goblin, che vive negli abissi, ad una profondità di circa 4000 metri. Mike Kelly ed il figlio Lochlainn avevano invece gettato le reti da pesca ad una profondità di 2000 metri. Lo squalo Goblin è davvero mostruoso, misura quattro metri di lunghezza, ha dei denti molto affilati e potrebbe essere pericoloso se arriva a stringere un uomo tra le sue fauci.

Questa tipologia di squalo è presente in tutto il mondo, anche se lo si incontra piuttosto raramente. In Italia, ad esempio, è stato pescato l’anno scorso sulle coste del Salento, a Santa Maria di Leuca. Dagli scienziati lo squalo Goblin viene considerato una sorta di “fossile vivente”, dalla sua scoperta (avvenuta in Giappone nel lontano 1897) fino ad oggi sono stati avvistati soltanto quarantasei esemplari.

Ciò che differenzia questo squalo dagli altri è la forma della testa allungata e il rostro simile piuttosto ad un becco.

1 / 4
1 / 4
182016476-55c950de-5f13-47c6-a3c0-c49babb65896
squalo-goblin
13.1238248080.a-goblin-shark-xat-least-a-papier-mache-onex
2014_05_09_goblin-shark-museum-victoria-676x450_rsz_crp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche