PoliMi, gli studenti lanciano un’altra sfida: seno in bella vista

Milano

PoliMi, gli studenti lanciano un’altra sfida: seno in bella vista

seno
Torna la sfida a colpi di seno, tra le ragazze universitarie

Torna la battaglia a colpi di seno: tutto era iniziato con le sinuose forme della modella Emily Ratajkowski, passando poi per quelle di Lucia Javorceková. Il tormentone di #escile aveva poi colpito, sui social, le università di tutta Italia.

Le studentesse universitarie, a gennaio di un anno fa, si era sfidate sui gruppi Facebook di “Spotted” dei vari atenei italiani, postando le immagini del proprio corpo: sul seno e sui glutei appare la
scritta “I love…” seguita dall’università frequentata
. Una sfida che pare fosse nata al nord, dove le studentesse della Bocconi e del Politecnico di Milano sono state le prime a sfidarsi, insieme alla Cattolica.

Il tormentone si è successivamente diffuso alla Bicocca ed a Roma, raggiungendo pure la città di Torino ed il suo Politecnico, per poi coinvolgere anche il sud Italia.

Milano, torna la sfida

Dopo più di un anno, le studentesse di Milano provano a rilanciare la sfida.

Ad aprire nuovamente le contese, un paio di giorni fa, è stato il Politecnico di Milano.

Non il PoliMi ufficiale, naturalmente, ma la pagina Facebook “Spotted” degli studenti: la bacheca Facebook dove ragazze e ragazzi delle varie università, si scambiano consigli e, soprattutto, vanno alla ricerca di qualche misterioso o misteriosa collega incontrati in giro per l’ateneo

Lo scorso 20 giugno è apparsa la foto di una ragazza con la maglietta leggermente sollevata sul seno, che regge un pennarello, e il commento: “Quando devi portarti la penna in giro ma non hai voglia di usare l’astuccio”. Ancora qualche ora e la sfida è stata dichiarata apertamente: una foto molto molto simile alla prima – al posto del pennarello c’è una matita del Politecnico – e gli hashtag di tutte le altre università milanesi, come a volerle chiamare in causa.

L’ultima foto al momento postata dal gruppo Spotted PoliMi è ancora più eloquente: una ragazza senza maglietta e un badge del Poli a fare capolino sotto un seno. Quindi, immancabili, i nomi delle altre università, come a volere nuovamente provocare e sfidare qualcuno, proprio come era successo a gennaio con il tormentone “Escile” e la sfida a colpi di seni e glutei tra gli atei milanesi.

I commenti

Un anno fa questa moda provocò moltissime polemiche.

In tanti infatti condannavano il gesto, pensando che si tratti dell’ennesimo esempio di esibizionismo. Alcuni, invece, ironizzano postando “per la parità dei sessi” immagini del corpo maschile. Altri ancora invitano a non prendersi troppo sul serio e a giocare, partecipando alla sfida.

Anche questa volta sarà così?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche