Quando simpatia ed autoironia colpiscono più della muta bellezza: Teresa Mannino COMMENTA  

Quando simpatia ed autoironia colpiscono più della muta bellezza: Teresa Mannino COMMENTA  

Teresa-Mannino_h_partb

 

 

In un panorama televisivo in cui, a livello di conduttrici e soubrette, gambe lunghe e seni prosperosi rappresentano la “norma”, il biglietto da visita che può garantire l’accesso al jet-set, è difficile incontrare un personaggio femminile che, pur non essendo dotata di tali attributi, riesca comunque a mantenere un livello di popolarità autonomo e consolidato. Caso, quest’ultimo, di Teresa Mannino, comica/attrice/cabarettista/conduttrice, in grado di accattivare il pubblico televisivo e non, “solo” grazie alla propria simpatia e capacità di intrattenere.


Oltre ad essere un’ottima cabarettista, infatti, la Mannino è laureata in Filosofia e diplomata presso la scuola europea di recitazione del Teatro Carcano di Milano: curriculum, questo, assai difficile da reperire e trovare all’interno del gran numero di conduttrici, che troviamo quotidianamente nei programmi televisivi.


Raoul-Bova-Teresa-Mannino-per-3-ItaliaFamosa per le pubblicità televisive con Raoul Bova per una famosa compagnia telefonica, la conduttrice palermitana presenterà la puntata di Zelig del prossimo 20 novembre. Proprio a Zelig, Teresa Mannino muove i primi passi da comica, facendo parte del cast del programma dal 2004 fino al 2010. Nel proprio repertorio da cabaret, particolare importanza ha la pungente satira riguardo le contrapposizioni tra Nord e Sud Italia, tra uomini e donne, tra maggiorate e non. La conduzione del fortunato programma di Canale 5, inoltre, non è una novità per la comica, la quale nel 2013 ha preso il posto della coppia Bisio-Cortellesi, affiancata dal Mago Forest.


La forza comica della Mannino risiede nella capacità di sapersi prendere in giro per prima; saper far rivivere, in particolare alle donne del pubblico, situazioni quotidiane imbarazzanti e “condannare” gli atteggiamenti maschili con pungente e smaliziata ironia, il tutto con un accento marcatamente siciliano, vero marchio distintivo della cabarettista.

L'articolo prosegue subito dopo


Non resta, dunque, che aspettare la puntata del 20 novembre, per (ri-)vedere in azione sul palco di Zelig la sicilianissima conduttrice!

 

K.Castillo

 

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*