Router wi-fi portatile: i 10 migliori modelli

Tecnologia

Router wi-fi portatile: i 10 migliori modelli

router

Scegliere un router wi-fi è operazione niente affatto agevole: ecco perché abbiamo deciso di agevolarvi il compito con questa piccola guida.

I router wi-fi oggi

C’è stato un tempo in cui i router wi-fi rappresentavano una scommessa ad altro potenziale di rischio: nel senso che trovare un dispositivo di tale famiglia completamente affidabile e duraturo era veramente un’impresa. Ora le tecniche di costruzione si sono raffinate, i materiali hanno trovato il giusto compromesso tra costi delle materie prime ed efficiente, e il mercato ne ha risentito: in positivo, ovviamente, nel senso che oggi, al contrario di ieri, è più facile trovare un router wi-fi che non funziona adeguatamente piuttosto che il contrario.

La ricaduta, ovviamente, è stata una maggiore difficoltà a sbagliare acquisto; il che, però, non implica automaticamente il suo contrario, vale a dire una maggiore facilità ad azzeccarlo: se infatti è vero, da un lato, che oggi un router wi-fi offre prestazioni minime non inferiori a un certo standard, è altrettanto realistico affermare che a parità di prezzo individuare il prodotto dalle prestazioni più alte nel mare magnum di offerte presenti sul mercato è impresa decisamente ardua, e può generare confusione.

Quale router wi-fi acquistare?

Ma allora come bisogna regolarsi nel momento in cui si decide di acquistare un nuovo router wi-fi? Ci sono alcune prerogative da cui non si può prescindere, e che vanno assolutamente valutate prima di procedere all’acquisto: parliamo ovviamente della stabilità della connessione, della sua gittata e della sua potenza (questi ultimi due parametri sono strettamente collegati tra loro). Inoltre, bisogna fare attenzione alla classe wi-fi del dispositivo, che determina la velocità di trasferimento dei dati (quella più alta, attualmente, è la AC, che giunge fino a diversi GB al secondo). La presenza di un numero consistente di porte permetterà di collegare più dispositivi.

Infine, la qualità di chipset, GPU e antenne determinerà la persistenza del segnale.

Ciò premesso, andiamo ora ad analizzare quali sono, a oggi, i migliori router wi-fi tra quelli attualmente disponibili sul mercato.

– TP-Link TL-WR841N

Router semplice, dalle funzioni elementari e dal funzionamento immediato e intuitivo. Caratteristiche, queste, che ne fanno, opinioni online alla mano, uno dei dispositivi di questa famiglia più amati dagli utenti, unitamente a un vantaggiosissimo rapporto tra qualità e prezzo. La velocità di trasmissione può arrivare fino a 300 MB al secondo: non è tantissimo, ma neanche poco, e se non lo si intasa con una moltitudine di dispositivi collegati, per un parco utilizzo domestico può andare più che bene.

– Netgear D1500

Altro prodotto economico e spartano, coniuga in maniera pressoché ottimale prestazioni più che dignitose e un prezzo particolarmente vantaggioso: difficile trovare apparecchi così a meno di venti euro. Le due ottime antenne garantiscono una velocità di trasferimento dati che può arrivare fino a 300 MB al secondo.

Insieme al prodotto sopra descritto, si tratta dell’ideale per chi si accontenta di un utilizzo soft della connessione Internet.

– TP-Link TD-W8960N

Altro prodotto a basso costo dell’azienda con sede a Shenzhen, in Cina. I materiali con cui è costruito non sono di primissima qualità, ma poco importa: le prestazioni sono comunque elevate (per lo standard di riferimento, s’intende), e la velocità di trasferimento dei dati si attesta in ogni caso intorno ai 300 MB al secondo. La linea accattivante lo rende una specie di piccolo oggetto di modernariato.

– Asus DSL-N14U-B1

Dall’azienda di prodotti tecnologici con sede a Taiwan, un prodotto dalla linea curiosa, con una base sottile che presenta una sorta di rivestimento simile al tartan scozzese, ma dalle sfumature nero-grigie. Basso costo e prestazioni ragguardevoli (velocità di trasferimento intorno ai canonici 300 MB al secondo) sono i punti di forza di questo dispositivo, la portata non particolarmente ampia il suo tallone d’Achille.

– D-Link DIR-842

Le quattro antenne che lo sormontano denotano una classe superiore.

E infatti: tecnologia AC che consente una velocità in grado di arrivare a 1200 MB al secondo, doppia banda, schermatura contro le interferenze e potenza del segnale tale da rendere questo dispositivo adatto anche ad ambienti piuttosto ampi. Una piccola sorpresa per questa azienda (anch’essa con sede a Taiwan), anche in considerazione di un prezzo al dettaglio decisamente potabile.

– Asus RT-AC5300

Il router fatto apposta per gli smanettoni che amano scaricare film in HD all’impazzata. Velocità decisamente fuori del comune (si tratta di un combinato tri-banda da 53 e 34 MB al secondo), che può raggiungere – così dichiarano i produttori – i 5334 MB al secondo e protocollo wi-fi. Se siete dei patiti di Netflix et similia, e amate vedere in streaming film in 4K o comunque in alta definizione, avete trovato il dispositivo che fa per voi. Purché, ovviamente, abbiate cura di collegarlo a una linea ad alta velocità, altrimenti le sue prestazioni risulterebbero giocoforza mortificate.

– RAVPower FileHub

Saliamo di livello con un prodotto che è un vero e proprio router wi-fi portatile, progettato e realizzato dall’ennesima azienda rampante di prodotti tecnologici con sede negli Stati Uniti.

Parliamo di un dispositivo in grado di soddisfare le esigenze di mobilità di chiunque, grazie a una connettività di enorme qualità. Si tratta di un dispositivo perfetto per chi deve spostarsi continuamente da un luogo all’altro, mentre in uno spazio domestico – ad esempio un appartamento di medie dimensioni – può risultare persino sprecato per le sue potenzialità.

– Netgear AC790-100EUS

È ancora l’azienda con sede in California a dettare legge, con questo dispositivo agile e funzionale, che in cambio di una somma che solo superficialmente potrebbe essere considerata esosa fornisce uno dei migliori dispositivi con protocollo di connettività 4G. Il modo migliore, con ogni probabilità, di avvicinarsi a questo modello di trasmissione dei dati, per apprezzarne finalmente tutte le qualità, comprese le più nascoste e insospettabili.

– TP-Link TL-WR810N

È ancora la lanciatissima azienda taiwanese a menare le danze con questo dispositivo che non si presenta come router wi-fi portatile, bensì come router wi-fi tascabile. Uno scarto meramente terminologico, o dietro c’è un elemento differenziale di natura semantica? Il vistoso spinotto per l’attacco alle prese di corrente elettrica farebbe propendere per la seconda ipotesi. Dispositivo ibrido, insomma, che però fa bene la sua parte, garantendo una connettività di qualità anche a fronte di rapidi spostamenti e di collocazioni più o meno infelici, come la tasca dei pantaloni.

– Huawei E5577C

Non poteva mancare all’appello il colosso della tecnologia e dell’informatica cinese, che propone un apparecchio di fascia media affidabile e performante. Non tragga in inganno l’aspetto spartano, men che meno lo schermino lillipuziano che lo caratterizza: l’estetica, per una volta, non è prerogativa dell’azienda, ma l’efficacia rimane uno dei suoi cardini. E anche la spesa appare tutto sommato incoraggiante, soprattutto in ragione delle prestazioni che offre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche