Salice Salentino Doc Cantalupi Riserva 2012, Conti Zecca COMMENTA  

Salice Salentino Doc Cantalupi Riserva 2012, Conti Zecca COMMENTA  

L’azienda vitivinicola Conti Zecca rappresenta una delle realtà storiche della Puglia del vino di qualità, fondata nel 1935 e punto di riferimento per la produzione dalle uve classiche del territorio. I numeri sono importanti, con circa trecentoventi ettari vitati di proprietà, coniugati in un’imponente produzione annua di più o meno due milioni di bottiglie. Fra i tanti ottimi vini spicca il Nero, un magnifico incontro dell’uva locale Negroamaro al 70% e dell’internazionale Cabernet Sauvignon al 30%, affinate prima in barrique per diciotto mesi e poi in botti di rovere da 30 hl per altri dodici mesi, di certo uno dei campioni di qualità di tutta la regione e d’Italia.


Oggi ci versiamo nel calice il Salice Salentino Rosso Doc Cantalupi Riserva, realizzato da uve Negroamaro all’80% e Malvasia Nera al 20%, affinate in botti di rovere da 30 hl per dodici mesi; dalla vendemmia 2012 co giunge un vino di colore rosso rubino fitto e luminoso, piuttosto consistente.

Al naso arrivano con intensità sentori che richiamano i chiodi di garofano, i frutti di bosco, la ciliegia, la prugna, violetta e la china; al palato approccia con calore, molto gustoso con richiami fruttati e speziati.

Molto bella la trama tannica, si equilibra a poco a poco con un piacevole supporto fresco e sapido; molto lungo e persistente il finale, lo abbinerei ad una saporita faraona ripiena.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*